SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Serve un intervento tempestivo per dare continuita’ al regime contributivo per il settore della pesca senza il quale la flotta italiana affonda”.

E’ quanto afferma Impresa Pesca Coldiretti in riferimento all’annuncio dell’’emanazione di una nuova circolare immediatamente operativa dei dicasteri delle Politiche agricole e del Lavoro con la collaborazione degli enti coinvolti.

“Occorre trovare – sottolinea Impresa Pesca Coldiretti – una soluzione definitiva per salvare la pesca in Italia e non mettere a rischio l’occupazione che deve rappresentare una priorità per l’attuale e nuovo Esecutivo. Occorre fare presto perché l’eliminazione degli sgravi fiscali è insostenibile per il settore e – precisa la Coldiretti – nuoce gravemente alle aziende ittiche nazionali, che sono per lo più aziende medio piccole, e che hanno difficoltà ad imporsi sul mercato. Il 16 febbraio – conclude la Coldiretti – e’ prevista la prima scadenza contributiva con il versamento dei contributi Inail”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 92 volte, 1 oggi)