GROTTAMMARE – Importante operazione compiuta dai carabinieri della Stazione di Brecce Bianche di Ancona.

Due criminali avevano preso, da vari mesi, di mira i tabaccai di Marche, Abruzzo e Emilia-Romagna: li seguivano dopo il ritiro di scatoloni di sigarette in vari depositi dei Monopoli di Stato (Ancona, Bologna, Pescara) e poi, in pochi secondi, si impossessavano della merce. A volte rompevano anche i vetri per trafugare.

Era questa la modalità operativa utilizzata da due pregiudicati campani di 53 e 42 anni. Dovranno rispondere di furto aggravato e danneggiamento.

L’operazione ‘Tabacchi’, è stata illustrata nella mattinata dell’8 febbraio, in una conferenza stampa, dal comandante della Compagnia di Ancona, Cap. Fabio Ibba, e dal luogotenente Giuseppe Caiazzo.

I militari hanno accertato che i ladri utilizzava auto noleggiate a Salerno per compiere i furti.

I due hanno compiuto almeno 25 colpi nelle Marche (Ad Ancona e poi a Sirolo, Osimo, Castelfidardo, nell’Ascolano, a Macerata, Moresco, Grottammare, Fermo e Sant’Angelo in Vado) ma anche in Emilia Romagna e in Abruzzo.

Probabilmente sono gli stessi che avevano agito il 19 gennaio ai danni del cittadino Mariano Vesperini sulla Statale 16 grottammarese.

Ammonta a circa 60 mila euro il bottino prelevato tra settembre 2017 e gennaio 2018. L’indagine era partita a fine agosto 2017 dal furto di tre scatoloni di sigarette (6.500 euro di valore) appena ritirati dal deposito alla Baraccola.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.032 volte, 1 oggi)