MARTINSICURO – Continua l’ondata di furti in città e in tutta la Val Vibrata. Dopo la rapina a mano armata alla Conad di lunedì scorso, che ha fruttato a 3 malviventi un bottino di 3mila euro, a distanza di 24 ore, malviventi ancora in azione in città.

La notte scorsa è stato tentato un furto con spaccata in un’agenzia di scommesse della frazione di Villa Rosa. Due uomini, con il volto travisato, hanno sfondato la vetrata del locale usando un’auto, con ogni probabilità rubata, e si sono introdotti all’interno con l’obiettivo di mettere le mani sulla macchina cambia soldi. Il colpo però è sfumato poiché l’apparecchio era incassato a una parete e sradicarlo avrebbe richiesto parecchio tempo. E’ entrato in funzione anche il sistema d’allarme e i ladri hanno deciso di darsi alla fuga prima dell’arrivo dei carabinieri.

Tentativo anche a Tortoreto I due hanno tentato lo stesso colpo, con le stesse modalità, un’ora dopo in un bar di Tortoreto, in contrada Salino. Ma, anche in questo caso, la cambia soldi era piazzata a parete e i malviventi si sono dovuti allontanare di nuovo a mani vuote. Sui due episodi indagano i carabinieri del radiomobile di Alba Adriatica

Sant’Omero Colpo, invece, andato a segno a Sant’Omero, quando, nella notte di martedì scorso, ignoti a volto coperto si sono introdotti all’interno del bar “Caracas”, nelle vicinanze dell’ospedale, e hanno portato via nel giro di pochi istanti sigarette e Gratta&Vinci per un valore di quasi 5mila euro. La banda, composta da almeno tre persone, è riuscita a fuggire prima dell’arrivo dei carabinieri a bordo di un’auto risultata rubata in Campania. Il furto è stato ripreso dalle telecamere di video sorveglianza del locale e i carabinieri di Nereto hanno subito avviato le indagini del caso.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 371 volte, 1 oggi)