SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Passi avanti per il noto progetto che coinvolge la prua della nave da pesca oceanica Geneviéve, che rappresenta un periodo florido della marineria sambenedettese.

L’idea è da tempo quella di ristrutturare la prua, che al momento giace nei magazzini a est dello stadio Ballarin e di inserirla in una sorta di museo all’aperto o di “parco” se vogliamo che andrebbe a completare il restyling della della foce dell’Albula avviato col pennello e proseguito, lo scorso anno con la creazione del famoso “giardino” sul mare, poi ribattezzato “Nuttate de Lune”. La prua, con tanto di percorso didattico audiovisivo e una serie di arredi, prenderebbe il posto dell’attuale “parco bau”.

La notizia di oggi è che la Giunta comunale ha approvato il progetto prelimiare dell’opera che, a giochi fatti, costerà circa 200 mila euro. Di questi circa 50 mila saranno finanziati dal BIM Tronto mentre la stessa cifra è già presente in bilancio in Viale De Gasperi. Il resto dovrebbe essere coperto da un mutuo mentre i circa 10 mila euro che occorrono per il già citato percorso didattico verranno finanziati dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.131 volte, 1 oggi)