FERMO – Continua anche nel fine settimana, da poco passato, l’intensa attività dei carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno e Fermo.

A Porto Sant’Elpidio, a conclusione di una delicata attività d’indagine, i militari locali hanno arrestato un ventinovenne italiano, già noto alle Forze dell’Ordine, accusato di aver commesso nelle ultime settimane almeno tre rapine a danno di tre diverse giovani prostitute.

L’attività, sviluppata dopo la denuncia delle vittime, ha consentito di accertare che l’uomo fingendosi cliente dopo essersi avvicinato alle ragazze per contrattare una prestazione, le scaraventava violentemente a terra, impossessandosi della borsetta e fuggendo poi in auto.

I gravi indizi raccolti dai carabinieri hanno consentito alla Autorità Giudiziaria di Fermo di emettere un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del giovane che è stato subito nel carcere di Fermo.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 483 volte, 1 oggi)