MARTINSICURO – Il Parco del mare di via Filzi è ancora un cantiere aperto. A prendere la parola sull’argomento è il gruppo consiliare di opposizione di Città Attiva (che all’epoca dell’avvio del progetto amministrava la città).

“Esiste un’opera – si legge in una nota – che avevamo inserito nel nostro programma e per la quale ci siamo battuti, anima e cuore, fin dall’inizio del nostro mandato, spinti sia dai cittadini di Villa Rosa che dai numerosi turisti proprietari di seconda casa nella frazione: la sistemazione del Parco del mare, situato alla fine di via Filzi, attraverso interventi volti a creare uno spazio protetto dove poter coniugare momenti ludici e di contatto con la natura. Ebbene, da quando si sono insediati i nuovi amministratori che, in campagna elettorale, avevano pensato in maniera davvero bizzarra di far passare l’idea della presunta inutilità di questo parco, non si hanno più notizie, né sull’eventuale apertura definitiva, né tanto meno su eventuali misure adottate per rivalersi sugli inadempimenti della ditta esecutrice dei lavori. Infatti, il 20 Luglio 2017, con Determina n. 1056, l’Ufficio Tecnico liquida gli importi dovuti alla Ditta esecutrice per i lavori effettuati fino al 27 Giugno riconoscendo anche delle maggiorazioni, pur non avendo la ditta rispettato nessuno degli adempimenti previsti, modo di procedere che dovrebbe essere passato sotto la lente da chi è preposto ai controlli sugli atti amministrativi.

Poco prima della fine dell’estate, alla spicciolata, il sindaco apre la struttura alla cittadinanza. Allo stato attuale il Parco del Mare risulta un cantiere aperto. Da allora, non si hanno più notizie su quest’opera, con la sola eccezione di una determina del 27 Novembre scorso relativa all’approvazione del verbale di concordamento nuovi prezzi.

Davvero un modo singolare di amministrare nel senso della continuità e del coinvolgimento tanto sbandierati in campagna elettorale: certo, ci sono state 3 variazioni di bilancio e le feste di Natale con tutto il “grande lavoro” che hanno comportato, ma questa è un’opera importante sulla quale abbiamo investito tempo, risorse ed energie per abbellire Villa Rosa e dotarla di una struttura a misura delle famiglie. L’atteggiamento dell’amministrazione attuale ci sembra davvero poco responsabile sia verso la cittadinanza che avrebbe diritto di avere uno spazio attrezzato e sicuro, soprattutto considerando che le somme necessarie per realizzarla sono disponibili e spendibili da mesi; ma anche in termini di attenzione verso i fondi pubblici: aspetto di cui si sono riempiti la bocca in campagna elettorale ma che, a quanto pare, non viene tenuto molto da conto, se è vero come è vero che si paga una ditta che non rispetta i termini di contratto e addirittura le vengono riconosciute differenze di prezzo a favore per ritardi causati dalla stessa”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 372 volte, 1 oggi)