MARTINSICURO – Una vera discarica abusiva in via Bolzano a ridosso dell’innesto con la ss16. La segnalazione arriva da Massimo Clementoni, coordinatore del gruppo locale di Fratelli d’Italia. Il problema sollevato da Clementoni, e documentato con tanto di foto, riguarda in particolare i rifiuti ingombranti che vengono spesso abbandonati da alcuni cittadini. Una problematica legata sia alla maleducazione ma anche a problemi di gestione dello smaltimento tali rifiuti.
“Una situazione che chi vive di turismo non può permettersi – le parole di Clementoni – Certo i trasgressori vanno multati senza se e senza ma, ma vista la natura dei rifiuti abbandonati, che sono tutti ingombranti, mi sono soffermato su questo aspetto. Con l’attuale sistema di raccolta di questi rifiuti, che avviene a domicilio e prevede il ritiro di 3 pezzi ogni 15 giorni (mensile se si tratta di elettrodomestici), ho calcolato che un semplice cittadino debba attendere diversi mesi prima di smaltire un arredo completo, nel caso, per esempio, debba ristrutturare un appartamento. L’unica alternativa che ha è quella di mettere mano al portafogli sborsando migliaia di euro”.

Una situazione paradossale che, anche se non giustificabile, porta spesso i cittadini, sempre secondo Clementoni, a liberarsi illegalmente di tali rifiuti.

“Il problema si risolverebbe creando a Martinsicuro, come avviene già in altre città, un centro di raccolta comunale per gli ingombranti. Una realizzazione poco costosa e prevista dalla legge, ma, non si sa perchè, a Martinsicuro non viene realizzata”.

“Assistiamo invece – attacca il coordinatore di Fratelli d’Italia – alla solita politica clientelare che vede spendere soldi quasi ad personam come i fondi dell’ex Spassopoli per una miriade di piccole opere o semplici potature senza dare minima importanza a progetti importanti come questo”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 173 volte, 1 oggi)