SALO’ –  Dopo la sconfitta per uno a zero rimediata dalla Samb a Salò, senti le opinioni in casa rossoblu. Uno sguardo anche in casa Feralpi, che si impone con un’incornata di Marchi e aggancia i rossoblu in classifica, seppur con una partita in più.

Franco Fedeli: “Non abbiamo perso per le assenze, perché non ne avevamo di rilevanti. Abbiamo perso perché siamo entrati in campo timorosi degli avversari. E’ stata una partita equilibrata, ci sta anche di perdere queste partite, in ogni caso mi rode perché ripeto che abbiamo avuto troppa riverenza di questa Feralpisalò. Possiamo ripartire solo con una vittoria. Tante partenze e pochi arrivi? Cercate sempre storie inutili, sono andati via giocatori che non hanno mai giocato, hanno fatto bene ad andare via.”

Giuseppe Pasini(presidente della Feralpisalò): “Il mister ha a disposizione una buona rosa in questo momento, in panchina ci sono ottimi giocatori per cui ci sta che la partita sia cambiata con gli ingressi dalla panchina. I migliori? Marchi, Voltan e Parodi. La vetta? Il Padova rimane la squadra favorita in questo momento. Noi siamo fra le 3 o 4 squadre che se la possono giocare, assieme alla Samb. La nostra ambizione resta quella di salire.”

Ezio Capuano: “Noi avevamo assenze e affrontavamo invece, dall’altra parte, una grande squadra. Questa squadra è giovane e purtroppo può vincere e perdere contro chiunque. Ho studiato la partita per imbruttirla e per evitare che loro arrivassero al cross. Marchi ha fatto un gol da applausi ma gli abbiamo concesso un cross, poco altro. Penso che il risultato giusto fosse il pareggio, faccio i complimenti ai miei ragazzi. Avevo due cambi davanti e per il resto solo giovani, questa è la realtà. La realtà poi è una rosa che per capitale umano è forse la migliore secondo me e parlo della Feralpi. Mercato? Io alleno quelli che ho, questa è la distinta, io ho la squadra più giovane d’Europa”.

Michele Serena: “Sono punti pesanti. La cosa di cui sono più orgoglioso è l’atteggiamento dei miei. Nel primo tempo siamo stati un po’ sottotono complice forse anche la sosta che toglie ritmo. Mi aspettavo pressione da parte della Samb, spesso alta sui terzini. Ed è andata così. Nel secondo tempo ho chiesto maggior fraseggio ai ragazzi. Siamo rimasti compatti poi e gli faccio i complimenti. Non mi ricordo una parata del mio portiere e quindi il  pareggio sarebbe stato troppo, sarebbe stato ingiusto come lo è stata la vittoria della Samb all’andata, con un chiaro episodio da rigore al 94′. Padova raggiungibile? Se non rallenta no, deve rallentare. Sono una squadra forte che con il mercato ha dichiarato che vuole andare in serie B. Questo è un campionato molto equilibrato che non ha partite scontate. Prima volta che batto la Samb? Mi interessa poco, mi interessavano solo i tre punti”.

Mirko Miceli. Abbiamo poi sentito in video il difensore Mirko Miceli. Il centrale parla di gara equilibrata e di una Feralpi forte. Sulle parole del presidente, che ha parlato di timore reverenziale Miceli assicura: “Non temiamo nessuno”.

Raffaele Alcibiade: “La sosta è arrivata nel momento giusto per noi, ci ha regalato un momento di relax mentale. Felice per la vittoria perché abbiamo portato a casa una delle partite più difficili in assoluto, da giocare intendo.Questo perché le squadre di Capuano, che conosco bene, sono molto complicate da affrontare, non concedono molto. E’ merito di tutti, quando si prende gol è anche colpa di chi sta davanti a volte e anche quando si segna spesso è merito del del difensore, che può essere il primo attaccante. Il nostro valore aggiunto è mister Serena”.

Mattia Marchi: “Quella che ha portato al mio gol è stata davvero una bella azione, sono riuscito a deviare il cross di Parodi nel modo giusto ed è uscito un bel gol. Sono felice che il gol abbia combaciato con una vittoria per noi. Un gol alla Icardi? Sono paragoni troppo grossi per me. Titolare o riserva? Qui siamo tanti, decide il mister chi va in campo. Oggi ha inciso la panchina dire, come era successo a Trieste. Siamo tutti importanti e dobbiamo sentirci tali. La Samb? Ottima squadra e lo sapevano, entrambe abbiamo preparato bene la partita, che è stata molto tattica”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.240 volte, 1 oggi)