MARTINSICURO – Sabato 20 gennaio la goletta Oloferne sarà in visita all’ecomuseo.

Nella mattinata, infatti, la storica nave utilizzata per attività didattiche dall’associazione “La Nave di Carta” che diffonde, in tutta Italia, la cultura della navigazione a vela come mezzo educativo per i giovani, farà tappa a Martinsicuro per un saluto e per una visita all’ccomuseo del Mare e della Pesca.

La goletta Oloferne, che passando davanti alla costa truentina farà un “inchino” al porticciolo turistico, sta navigando in questi giorni dall’Adriatico al Tirreno facendo tappa nelle città e nei borghi marinari per far conoscere e valorizzare il patrimonio culturale conservato nei musei e nei presidi marinari come quello di Martinsicuro. La tappa finale di questo tour sarà in Francia, a Sète, dove il Museo Navigante presente sull’imbarcazione sarà ospite, in rappresentanza dei musei italiani, della manifestazione marittima “Escale à Sète”.

Nel corso della mattinata, per celebrare il passaggio della storica nave italiana, saranno allestiti presso l’ccomuseo laboratori didattici (tracciare rotte, armare reti, ecologia e nuove tecnologie ambientali) e visite guidate per le scolaresche cittadine realizzati in collaborazione con l’associazione “Martinpescatori” e l’associazione “Blue Marine Service”. Una delegazione dell’equipaggio della goletta, che resterà ancorata presso il porto turistico di Giulianova, sarà ricevuta presso l’Ecomuseo del Mare e della Pesca dall’Amministrazione comunale con gli studenti delle scuole di Martinsicuro e Villa Rosa che potranno visitare l’imbarcazione.

“Siamo orgogliosi che la goletta Oloferne abbia scelto in Abruzzo, assieme a Pescara, la nostra cittadina ed il nostro Ecomuseo del Mare e della Pesca quale tappa per questa importante traversata che, partita da Cesenatico, porterà la storica nave italiana sino in Francia” sottolineano il Sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, il Vice-Sindaco ed Assessore alla Cultura, Pinuccia Camaioni, ed il Consigliere delegato ai rapporti con operatori della piccola pesca e pesca sportiva, Riccardo Fedeli. “Si tratta di un importante riconoscimento per le nostre tradizioni marinare e per l’Ecomuseo, ma soprattutto sarà una giornata speciale per i nostri ragazzi che potranno visitare una delle imbarcazioni storiche che solcano i nostri mari e scoprire le meraviglie di una esposizione unica nel suo genere, quella del Museo Navigante presente al suo interno”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 194 volte, 1 oggi)