VAL VIBRATA – Controlli delle forze dell’ordine in Val Vibrata, eseguiti 3 arresti.

A Martinsicuro i carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente, Antonio Romano, hanno rintracciato e tratto in arresto, su ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Teramo, Armando De Rosa, 33 anni, residente a Martinsicuro. L’uomo, già condannato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, reati commessi nel 2010 e nel 2012 nella città truentina, dovrà scontare in carcere una pena residua di 3 anni e 10 mesi. Dopo le formalità di rito, il 33enne è stato trasferito a Castrogno.

A Sant’Egidio alla Vibrata, invece, i militari, diretti la luogotenente, Mario De Nicola, nel corso di mirati controlli del territorio, hanno rintracciato e arrestato, su provvedimento di custodia cautelare, emesso dall’autorità giudiziaria ungherese, Gianluca Mignucci, 37enne di Valle Castellana ma domiciliato a Sant’Egidio alla Vibrata. Il 37enne è accusato di ricettazione di autovetture,  reato è stato commesso nel novembre del 2016 nella cittadina ungherese di Szentendre. Mignucci è stato quindi trasferito nel carcere teramano di Castrogno a disposizione della Corte d’Appello de L’Aquila.

Infine a Tortoreto, nel pomeriggio di martedì scorso, gli agenti della squadra mobile di di Teramo hanno arrestato un 40enne di origini napoletane. L’uomo durante un controllo stradale è stato trovato in possesso di hashish e cocaina. La perquisizione, estesa anche alla sua abitazione, ha permesso ai poliziotti di rinvenire complessivamente quasi due etti di “fumo” e due grammi di cocaina (gran parte dello stupefacente erano nascosto in un cassetto) oltre due bilancini di precisione e a vario materiale per il confezionamento. La droga è stata posta sotto sequestro, mentre l’uomo è stato messo agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 648 volte, 1 oggi)