SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da stamattina alle 10 si è ufficialmente aperta la corsa dei 5 Stelle al 4 marzo. Oggi e domani infatti, dalle 10 alle 21, gli iscritti alla piattaforma “Rousseau” potranno esprimere il loro voto scegliendo i candidati “grillini” per Camera e Senato.

Invero, la scadenza della sera del 17 gennaio non è perentoria. Sui blog legati al Movimento infatti sono apparsi diversi messaggi, fra cui uno che apre alla possibilità di prorogare il voto fino alle ore 14 di giovedì. Questo perché ci può essere il rischio di sovraccarico della piattaforma dovuto ai molti utenti in “coda” (virtuale si intende) per votare. Una situazione del genere, d’altronde, si è già vista a settembre quando gli elettori dei 5 Stelle furono chiamati a scegliere il premier.

Ogni iscritto potrà esprimere tre preferenze per i candidati alla Camera del collegio proporzionale di riferimento e tre preferenze per quelli del proprio collegio plurinominale al Senato. Si pensa che, fra oggi e domani, voterà un numero di iscritti che potrebbe arrivare quasi a 150 mila. E anche nel nostro territorio si scaldano gli attivisti. E con loro i papabili candidati. A San Benedetto, come noto, il nome più importante è quello di Giorgio Fede. Il “quasi candidato” sindaco alle amministrative nel 2016, autocandidatosi per il collegio proporzionale del Senato a inizio anno, fa un lungo appello social utilizzando il suo profilo Facebook scrivendo “oggi possiamo scegliere” e spiegando la scelta, a differenza di altri candidati grillini, di non fare un video di presentazione (“Una scelta così importante da non poterla demandare ad un video, magari ben fatto ed accattivante, ma che non può raccontare in due minuti le esperienze di vita di ciascuno di noi”).

Terminate le operazioni di voto, i nomi dei candidati dovrebbero essere resi noti entro domenica 21 gennaio.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 817 volte, 1 oggi)