SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Emma Silvestri esordisce alla sua maniera in questo inizio di stagione indoor vincendo gli 800 metri al meeting nazionale di Ancona con il nuovo record sociale 2’15”64.

L’allieva, allenata da Patrizia Bruni ed Anna Mancini, è stata artefice di una gara perfetta da un punto di vista tattico, mantenendosi nelle retrovie per buona parte della gara e rinvenendo con un rush finale micidiale sul traguardo.

Emma è stata emulata dalla sua compagna di allenamenti Lara Prosperi , allieva anche lei al secondo anno, che ha dominato la seconda serie con il personal best di 2’27”77, denotando ampi margini di miglioramento.

Buona la prima anche per Andrea Pacitto giunto secondo nei 60 metri ad ostacoli con il nuovo record personale di 8”21, quattro centesimi in meno del crono ottenuto in occasione della sua vittoria ai Campionati italiani Promesse dello scorso anno.

Esordio anche per l’altra azzurra Martina Aliventi, allenata dal Prof. Francesco Butteri, che si è cimentata nei 60 metri segnando il tempo di 7”87, gara che ha visto  l’allievo Emanuele Mancini, allenato da Adalgisa Vecchiola e Peppe Giorgini, migliorarsi a 7”40.

Buona prova nei 400 metri da parte del senegalese Mamoudou Dandio, allenato da Cesare Alesi,  con 55”29 mentre a livello di categoria Cadetti vittoria nel lancio del peso di Giorgia Di Salvatore con 9,91, nuovo record sociale, oltre al significativo il terzo posto conquistato nel Tetrathlon da Anthea Pagnanelli con 2479 punti. Degne di nota le prestazioni di Daniele Rossi e Daniele Silvestri , giunti rispettivamente quarto e sesto nella prova maschile.

Sul versante “outdoor”, si è svolta a Castelraimondo la seconda tappa del Campionato a squadre Master di corsa campestre che ha visto un vero e proprio dominio da parte delle fondiste Orange: Katya DeAngelis ha vinto la gara nella Categoria MF45, giungendo terza assoluta ed Anna Partemi ha bissato il successo tra le MF50,  oltre ai buoni piazzamenti di Meri Iaconi e Manuela Straccia.

Tra gli uomini da segnalare l’ottimo piazzamento di Anghel Ion , giunto quarto tra gli M35 , e la buona prova corale dei compagni di squadra Alessandro Tomassini, Paolo Canducci, i gemelli Ermanno e Marino Pompei ed il campione italiano di Decathlon Cesare Alesi.

La squadra della Collection Atletica Sambenedettese dimostra pertanto di proseguire nel solco di una stagione 2018 scoppiettante e che, ne siamo certi, darà ancora tanti soddisfazioni alla città di San Benedetto del Tronto ed alla numerosa comunità della società Orange.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)