GROTTAMMARE – Di seguito una nota stampa di Potere al Popolo.
Molte donne, giovani, precari. La terza assemblea di Potere al Popolo della provincia di Ascoli Piceno – che si è svolta martedì 9 gennaio a Grottammare in una sala consiliare gremita – ha proposto una rosa di possibili candidati nelle liste di Camera e Senato nel segno del radicamento sociale, con il chiaro obiettivo di dare rappresentanza ai soggetti che negli ultimi anni si sono maggiormente spesi nelle lotte e vertenze che hanno attraversato il territorio piceno: da quelle contro la sciagurata gestione post sisma all’antirazzismo, passando per i No Triv e l’impegno contro la riforma costituzionale. Ecco i nomi sui quali nei prossimi giorni si effettuerà un’ulteriore scrematura: il primo è quello di Francesco Amici, terremotato di Acquasanta Terme in prima linea contro la gestione dell’emergenza da parte dei governi Renzi e Gentiloni. Sullo stesso tema potrebbe scendere in campo Verusca Citeroni, giovane attivista delle Brigate di Solidarietà attiva e responsabile del progetto di filiera agricola a sostegno dei piccoli produttori terremotati.
C’è poi Nazzareno Marinelli, animatore di molti comitati e associazioni del territorio: dai No Triv a quello contro la riforma Costituzionale, passando per Anpi e CGIL. In lista anche Domiziana Acciarri, 27enne offidana operatrice sociale in un’importante associazione del territorio. Ipotizzato anche il nome di Davide Falcioni, giornalista di Fanpage.it impegnato sul fronte del diritto di cronaca ma anche attivista delle Brigate di Solidarietà Attiva così come quello di Gabriele Marcozzi, studente di giurisprudenza attivo in numerose vertenze del territorio. Per finire Daniele Primavera, già candidato sindaco di San Benedetto del Tronto e personaggio molto noto in riviera, e Paula Amadio, figura di riferimento della sinistra in provincia di Ascoli e particolarmente impegnata, anche professionalmente, nel sostegno dei soggetti più deboli. Presenti all’assemblea, e impegnati a sostenere la lista, Lorenzo Rossi e Bruno Talamonti, amministratori comunali di Grottammare, Maurizio Peroni, consigliere comunale a Offida e Guido Ianni, vicesindaco di Roccafluvione.
Quella di martedì 9 gennaio è stata la terza assemblea aperta di Potere al Popolo in provincia di Ascoli Piceno nell’arco di appena 20 giorni: tutte e tre si sono svolte in sale piene. La lista, che a partire dalla prossima settimane sarà impegnata nella raccolta firme, è nata con l’intento di dare rappresentanza agli “esclusi” della politica italiana: dai ragazzi precari ai pensionati, passando per quanti negli anni si sono spesi sul fronte dei diritti sul lavoro, dell’accoglienza e della solidarietà.
Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.384 volte, 1 oggi)