Di Alessandro Maria Bollettini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Oggi, 2 gennaio, si è tenuta presso la Sala Giunta del Comune di San Benedetto una conferenza stampa di presentazione dello spettacolo “Con gli occhi di Riccardo…oltre la realtà”, che sarà ospitato dal Teatro Comunale Concordia il 3 gennaio. Dietro all’organizzazione di questo evento c’è il lavoro congiunto di due Associazioni rivierasche: l’Associazione culturale-musicale “Il Rompibolle” e l’Associazione “Insieme per Riccardo”.

“Il Rompibolle” si dedica a spettacoli musicali di varia natura dal 2007 ed è un’Associazione che si prefigge da sempre scopi benefici, donando i soldi derivanti dalle serate che organizza ad altre associazioni o ad enti certificati, in modo da essere certi che il denaro inviato venga utilizzato per lo scopo prefissato inizialmente. L’associazione ha operato nella nostra regione, ma ha perfino varcato i confini nazionali devolvendo un incasso in Africa, per la costruzione di un reparto ospedaliero di ginecologia e ostetricia.

“Insieme per Riccardo” è invece una Onlus per la ricerca sull’Amaurosi congenita di Leber, una malattia rara della retina che rende cieco un piccolo bambino di 3 anni, di nome appunto Riccardo. A fondare l’associazione sono stati due anni fa i genitori del bambino, insieme alla sua zia materna, attualmente Presidente della Onlus.

Il Vice-Presidente del Rompibolle, Pasqualino Palmiero, dà alcuni dettagli sullo spettacolo: “Abbiamo organizzato questo spettacolo in favore dell’Associazione ‘Insieme per Riccardo’ ed abbiamo avuto anche la disponibilità di ‘Nduccio, che si è mostrato subito favorevole alla proposta e proporrà un’esibizione di circa mezz’ora. Presenteremo qualcosa di nostro, metteremo in scena un musical con testi e brani scritti da Paola Olivieri (Presidente dell’Associazione) e con dei miei arrangiamenti.”

È intervenuta poi Giuditta Vullo, per tutti Giudy, madre del piccolo Riccardo: “Abbiamo deciso di costituire questa associazione per combattere questa malattia e dare voce a chi ne è colpito; vogliamo essere da esempio per dimostrare che nella vita non bisogna mai arrendersi. Dopo 3 anni di attesa, grazie agli sforzi dell’associazione siamo riusciti ad inviare un prelievo in Australia ed il test svolto ci ha dato la possibilità di scoprire qual è il gene di Riccardo. Per fortuna, pur essendo la malattia rara, il suo gene è il più comune a livello mondiale tra i soggetti colpiti. Ora è partita in Australia una sperimentazione da circa un mese ed aspettiamo novità.                                                                                L’associazione, costituita da circa venti persone, non si pone Riccardo come unico obbiettivo, ma anche gli altri bambini colpiti da questa rara malattia.”

L’evento benefico ha ottenuto il patrocinio del Comune, rappresentato dal Sindaco Pasqualino Piunti, tra l’altro co-fondatore dell’Associazione “Il Rompibolle” che ha  commentato: “Mi preme sottolineare la soddisfazione che  provo nel vedere una mamma così tenace, nonostante una situazione così complicata; situazione che evidenzia il bisogno di resettare le politiche nazionali ed europee riguardo il tema Salute. L’attività del Rompibolle è ormai consolidata ed è funzionale a far capire che questo territorio è ancora un territorio sano, a misura d’uomo. Parteciperò anche questa volta allo spettacolo.”

Il Vice-Presidente Palmiero interviene nuovamente rivelando che “non abbiamo fatto una grande campagna mediatica perché ci sono già tante richieste ed il Concordia ha solo 300 posti, per cui temevamo che in molti sarebbero venuti e poi non avrebbero trovato posto. Anche se non siamo professionisti e nella vita facciamo tutt’altro, ci teniamo a fare le cose per bene; abbiamo conosciuto Giuditta e la sua famiglia e sono di una disponibilità unica, non solo per quanto riguarda Riccardo, ma anche per gli altri bambini. Dopo l’esibizione di ‘Nduccio ci sarà il nostro musical in cui la Little Easter Band suonerà live.”

La cittadinanza è dunque invitata allo spettacolo che si terrà al Concordia a partire dalle ore 21.15 all’insegna della musica, della comicità e della solidarietà, in onore di Riccardo e di tutti i bambini colpiti da rare malattie.

Il prezzo di ingresso sarà di 10 euro.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 539 volte, 1 oggi)