TERAMO – Si era appropriato di un carico di frutta, che doveva essere consegnato in alcuni negozi del nord Italia, e l’aveva rivenduta sotto costo a un commerciante di Teramo. A finire nei guai, dopo la segnalazione dell’azienda ortofrutticola con sede in Puglia, un autotrasportatore, P.D, 40enne di Tortoreto. La ditta, dopo la sparizione di un consistente carico di frutta che non era stato consegnato ad alcuni clienti, aveva informato la questura di “alcuni sospetti” nei confronti del camionista. Gli agenti si sono subito messi all’opera e in poco tempo hanno ricostruito il percorso del camion che nel periodo natalizio aveva deviato più volte il percorso verso Teramo. Così, i poliziotti sono riusciti a risalire al negoziante al quale P.D aveva scaricato la merce sottratta a un prezzo di favore. L’uomo, S.A., trentenne cittadino extracomunitario, non è riuscito a fornire una documentazione sulla frutta in questione e pertanto è stato denunciato per ricettazione. L’autotrasportatore dovrà invece rispondere di appropriazione indebita, la frutta è stata sequestrata e riconsegnata alla cooperativa.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 799 volte, 1 oggi)