SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Avrà avvio dal mese di Gennaio 2018 l’iniziativa “Una mano X un sorriso” promossa dalla Associazione X mano Onlus ed una rete di partenariato composta da: I Nosocomici Onlus, Associazione Culturale Sinestesie, Associazione Sportiva Dilettantistica S 22 Training Crew, Centro Famiglia, Associazione Asino Piceno, Comune di San Benedetto del Tronto, Cooperativa Sociale Cogese Sportiva Dilettantistica e realizzata insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

La progettualità è resa possibile grazie al particolare sostegno messo in campo proprio dalla Fondazione, che investe in iniziative innovative e di sperimentazione di nuovi modelli di rete con ricaduta sul territorio.

Il progetto “Una mano X un sorriso” ha come finalità generale il miglioramento della qualità della vita dei giovani con disabilità fisica e psichica e delle loro famiglie e persegue i seguenti obiettivi:

1) Incrementare le attività per la qualificazione del tempo libero per giovani con disabilità nel territorio di San Benedetto del Tronto: grazie alla realizzazione del progetto si incrementeranno sul territorio di riferimento le occasioni di vivere esperienze positive e di crescita per i giovani con disabilità, mirate al potenziamento delle loro capacità di espressione, di movimento e di integrazione con gli altri;

2) Migliorare l’integrazione dei giovani disabili e dello loro famiglie con la propria comunità di riferimento: una parte delle attività progettuali è destinata ad intervenire sulla integrazione dei giovani con disabilità e delle loro famiglie con la comunità di riferimento per combattere l’isolamento nel quale spesso si trovano a vivere; al fine di favorire la nascita dei legami d’aiuto tra le famiglie e la relazione tra disabili e normodotati;

3) Sensibilizzare tutta la comunità sul tema della disabilità e della qualità della vita dei giovani cittadini disabili e delle loro famiglie: al progetto sarà data un’ampia risonanza sul territorio di riferimento, attraverso il piano di comunicazione e la diffusione dei risultati, in modo da accrescere nella comunità l’attenzione verso le problematiche dei giovani con disabilità e delle loro famiglie e sulle possibilità di intervento per il miglioramento del loro benessere e della qualità della vita.

Le azioni previste per il conseguimento di tali obiettivi saranno:

Supporto ai Caregiver: verranno attivati gruppi di aiuto-bisogno a supporto dei giovani con disabilità e dei siblings; sotto la guida di uno psicologo i partecipanti potranno incontrarsi e scambiarsi esperienze e condividere problematiche;

Laboratori arte-terapia: verranno attivati laboratori guidati da esperti e destinati ai giovani con disabilità, come ad esempio: il laboratorio teatrale, il laboratorio di musicoterapia, il laboratorio di teatro/danza ed arte circense;

Attività di gioco e sport: verranno organizzate le seguenti attività che permetteranno ai giovani con disabilità di avvicinarsi allo sport e di svolgere attività per il loro benessere psico-fisico, come ad esempio : acquaticità, attività motoria, psicomotricità ed onoterapia al fine di migliorare le capacità fisiche di tipo senso-percettivo e le abilità coordinative generali, nonché le capacità di stare in gruppo ed in relazione con l’altro.

Per informazioni:

340/3383967 – segreteria della Associazione X Mano

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 249 volte, 2 oggi)