MARTINSICURO – I carabinieri della locale stazione, diretti dal luogotenente Antonio Romano, nell’ambito di specifici controlli del territorio, hanno eseguito due ordini di carcerazione. Il primo, emesso dal tribunale di Ancona, ha portato all’arresto di Franco Bianconi, 64enne, di Martinsicuro, che dovrà ora scontare una pena di un anno agli arresti domiciliari. L’uomo è stato ritenuto colpevole del reato di favoreggiamento personale poichè ritenuto il basista della banda che nell’agosto del 2009 rapinò la filiale della banca delle Marche di Porto d’Ascoli. Colpo che fruttò ai 5 rapinatori, armati di taglierino, all’incirca 10mila euro.
Il secondo ordine di carcerazione è stato invece emesso dal tribunale di Pescara e ha portato al fermo di Fiorello Di Rocco, 22enne, sempre del posto. Il giovane è accusato di spaccio continuato di eroina. Dopo le formalità di rito, il 22enne è stato trasferito nel carcere teramano di Castrogno dove dovrà scontare una pena detentiva di 4 anni e 10 mesi.
I controlli dei carabinieri sono stati estesi anche alla circolazione stradale e hanno permesso di elevare anche 12 contravvenzioni, ritirare una carta di circolazione e decurtare 8 punti patente.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 651 volte, 1 oggi)