ASCOLI PICENO – Dal prossimo anno scolastico al Liceo Scientifico Benedetto Rosetti di San Benedetto del Tronto prenderà il via il Liceo Matematico, in collaborazione con l’UNI.CAM. L’importante novità nel panorama scolastico provinciale sarà presentata alle famiglie mercoledì 20 dicembre alle ore 16, nell’aula magna dell’istituto, dai Professori Carlo Toffalori e Sonia L’Innocente dell’ateneo di Camerino, alla presenza della Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Carla Sagretti, del Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, del Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti, del Presidente del Consiglio d’istituto Emidio Straccia, a fare gli onori di casa la Dirigente Scolastica Stefania Marini. Il Liceo Matematico, avviato a livello nazionale da alcuni anni e riconosciuto dal MIUR, si configura come un corso di alta formazione matematica e scientifica all’interno del quale, in virtù del fondamentale contributo del mondo accademico, sono presenti corsi aggiuntivi di potenziamento e approfondimento di matematica applicata a vari ambiti del sapere, dalla logica alle scienze, alle discipline umanistiche. L’intento è accrescere e sviluppare conoscenze, abilità e competenze matematiche nell’ottica di una formazione completa e omogenea degli studenti.

La Sezione di Matematica della Scuola di Scienze e Tecnologie dell’Università di Camerino offrirà il supporto scientifico a tutte le attività del liceo matematico: specifica formazione dei docenti anche presso la propria sede, collaborazione nella predisposizione del test d’ingresso, specifiche attività di docenza insieme ad una continua condivisione nei contenuti e nelle modalità della didattica.   

Il Rosetti ospiterà una sola sezione del Liceo Matematico e pertanto le domande di iscrizione alla classe prima saranno accolte entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili, tenuto conto dei vigenti vincoli normativi, di organico, sicurezza ed organizzativi; l’accesso degli alunni alla sezione sarà stabilito sulla base dei seguenti criteri: voto di uscita dalla scuola secondaria di primo grado ed esito del test d’ingresso; a parità di punteggio si considererà la presenza della Lode e, in subordine, rispettivamente il voto finale in matematica e l’esito di un colloquio motivazionale.

“Il piano orario del Liceo Matematico prevede 240 ore aggiuntive rispetto al corso ordinario, 50 ore per ognuno dei primi quattro anni e 40 nell’ultimo – spiegano i docenti referenti, professoressa Paola Palestini e professor Luciano Zazzetti – e si configura pertanto come un valido ampliamento dell’offerta formativa del Rosetti, indirizzato in particolare a quegli studenti che hanno già manifestato interesse e curiosità per la disciplina declinata anche in contesti meno tradizionali della scuola superiore, quali ad esempio crittografia, biomatematica, matematica nella letteratura e nel cinema, in linea con le più aggiornate metodologie didattiche”. La Dirigente Scolastico Stefania Marini non nasconde la soddisfazione per questa novità che coinvolge tutta la comunità scolastica del Rosetti: “Essa rappresenta un’opportunità formativa unica nel territorio provinciale, che consolida lo stretto e proficuo rapporto di collaborazione da anni attivo tra il nostro istituto e l’Università di Camerino ed evidenzia l’apertura del Rosetti alle novità ed alle sfide educative, affiancando gli altri percorsi di eccellenza già attivi”.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)