SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Domenica 17 dicembre alle 17, alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto, l’associazione “Alchimie D’arte” con il patrocinio del Comune di San Benedetto del Tronto inaugurerà “Visioni senza confini”, mostra di opere di artisti di 36 nazioni appartenenti alla corrente artistica del Neutral-ism.

Il Neutral-ism è il movimento artistico internazionale fondato nel 2008 dal maestro Francesco Perilli che annovera 130 artisti di 57 nazioni e che si propone di raccogliere tendenze più svariate, perfino contrapposte, con l’obiettivo di superare il malessere determinato dalle forti incomprensioni contemporanee attraverso la vitale compresenza delle differenze. Ne è simbolo il monumento al multiculturalismo realizzato da Perilli a Toronto, in Canada, di fronte alla Union Station, commissionato dal Congresso dei canadesi italiani nel 1985.

Durante tutta la durata dell’esposizione si svolgeranno in Palazzina Azzurra presentazioni di libri di narrativa,romanzi e poesia. Più dettagliatamente, saranno ospiti della rassegna il 19 dicembre Maria Letizia Del Zompo, il 20 Sara Magnoli, il 21 Stefano Nocentini, il 23 Stefania Pompeo, il 27 l’Ambasciatore d’Italia in Tanzania Roberto Mengoni, il 29 Sebastiano Impalà, il 4 gennaio 2018 Rosa Gargiulo. Alchimie d’Arte si avvarrà in queste occasioni di collaborazioni di grande rilievo come la sociologa Giovanna Frastalli e le attrici Sonia Muci e Sara Palladini. Tutti gli incontri inizieranno alle 17.

Alla serata di inaugurazione di domenica 17, presentata da Enrica Consorti, saranno presenti oltre al presidente dell’associazione culturale “Alchimie d’Arte” Domenico Parlamenti, Angy Verdecchia, il critico d’arte Giorgio Grasso, il maestro Francesco Perilli, il docente universitario in diritto europeo Mukuna Samulomba Malaku.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 147 volte, 1 oggi)