SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tenta di togliersi la vita gettandosi in acqua ma il pronto intervento della Polizia di Stato e dei sanitari ha evitato il peggio. Il fatto è accaduto stamattina, 11 dicembre, poco dopo le ore 8.30.

Un giovane di nazionalità marocchina, di 21 anni, si è gettato in mare dalle scogliere del pennello sull’Albula. Fortunatamente lesto è stato l’arrivo dei poliziotti, allertati da alcuni passanti, che hanno recuperato il ragazzo, intorpidito dal freddo.

Giunta anche un’autoambulanza, il giovane è stato portato all’ospedale di San Benedetto per accertamenti. Sul posto sono giunti anche uomini della Capitaneria di Porto.

AGGIORNAMENTO ORE 18.40 L’uomo, con regolare permesso di soggiorno e senza alcun pregiudizio di polizia, ha dichiarato agli agenti di essere regolarmente assunto presso un’azienda locale, di non avere alcun problema né sentimentale né familiare: in pratica non ha saputo fornire alcuna spiegazione circa l’insano gesto.

Giunta l’ambulanza sul luogo, il ragazzo (che si trovava in stato di semi assideramento ed ipotermia con escoriazioni varie alle mani) è stato trasportato in ospedale: dopo le prime cure del caso è stato ricoverato nel Reparto di Psichiatria.

 

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.379 volte, 1 oggi)