ANCONA – Le associazioni e le federazioni rappresentano uno strumento importante per mantenere il legame con la nostra regione soprattutto in chiave di promozione turistica.

L’idea di organizzare degli educational tour fortemente orientati verso la promozione turistica viene ritenuta valida anche in chiave di scambio culturale con i giovani marchigiani.

È quanto emerso dai lavori del Comitato esecutivo del Consiglio dei marchigiani all’estero, riunito a Montegiorgio di Fermo in occasione della Giornata delle Marche, alla presenza dell’assessore al Turismo ed Emigrazione, Moreno Pieroni. I componenti parteciperanno alla celebrazione al Teatro dell’Aquila, mentre in mattinata, presso il Comune di Fermo, incontreranno i gruppi consiliari dell’Assemblea legislativa.

Il Comitato è composto da nove membri. Costituisce l’organismo operativo del Consiglio, a sua volta formato da 60 componenti in rappresentanza di 5 Federazioni e 63 Associazioni del marchigiani nel mondo. Nella sessione dei lavori odierna è stata evidenziata la necessità di utilizzare gli strumenti e i mezzi di comunicazione digitale per coinvolgere i giovani all’interno dell’associazionismo.

Continueranno le attività per promuovere l’iscrizione all’Albo delle numerose associazioni che si stanno costituendo nel mondo (Usa e Belgio in particolare), ricercando contatti anche con le comunità dei marchigiani che risiedono nell’est Europa per motivi di lavoro.

Un altro punto discusso riguarda la possibilità di creare una piattaforma di documentazione dell’emigrazione marchigiana, con il coinvolgimento delle Università e la valorizzazione del Museo dell’emigrazione di Recanati.

Copyright © 2018 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 129 volte, 1 oggi)