VALLE CASTELLANA – Specificatamente collegati ai danni del sisma ci sono tre interventi che riguardano il territorio di Valle Castellana. Sono iniziati i lavori sul Ponte Cesana (finanziamento complessivo di 295 mila: gara assegnata alla ditta Di Filippo srl); serviranno a ripristinare la viabilità e a migliorare la staticità della struttura. Altro ponte sul quale si interviene è quello del Castellano, attualmente in gara (scade il 20 dicembre); importo complessivo del finanziamento 532 mila euro. Infine la Provincia sta intervendo su Pascellata per la stabilizzazione del versante; i lavori sono già stati consegnati alla ditta affidataria “Partiti Franco” ma per avviare il cantiere bisognerà aspettare che si sciolga la neve perché non è compatibile con la tipologia di operazioni che devono essere deve svolte.

“In tutti i casi si tratta di progetti finanziati dalla Protezione Civile a valere sui piani Anas per la ricostruzione post sisma – spiega Mauro Scarpantonio – le priorità sono state individuate dall’ente e dall’Anas valutando gli assi prioritari di collegamento e gli interventi essenziali per la messa in sicurezza della rete stradale. Con questi finanziamenti, quindi, andiamo a ripristinare i danni di tratti e strutture danneggiate dal sisma”.

Gli altri interventi del primo stralcio Anas per i danni da terremoto sono:

provinciale 39 Isola del Gran Sasso Fano consolidamento corpo stradale con 739.750 euro;

provinciale 14 Civitella del Tronto, ponte di Villa Passo con 73.975 euro;

provinciale 262 Campli, lavori di ripristino del ponte con 295.900 euro;

provinciale 37 Castelli, stabilizzazione di versante località Streppino con 858.110 euro;

provinciale 43/a Pietracamela, lavori ponte di Intermesoli con 887.700 euro;

provinciale 45/a Crognaleto, lavori sul ponte di Aprati con 1.647.000 euro;

provinciale 45/a Crognaleto messa in sicurezza corpo stradale con 589.000 euro;

provinciale 45/e Crognaleto messa in sicurezza tratto Cesacastina con 686.000 euro;

provinciale 63 Isola del Gran Sasso messa in sicurezza tratto Cerchiara con 665.775 euro;

provinciale 8 Civitella del T. ripristino corpo stradale e protezione caduta massi con 739.750 euro (in questo caso è previsto un secondo intervento di pari importo che dovrebbe essere finanziato con il terzo stralcio del Piano Anas);

provinciale 26/a frazione SODERE a nel territorio di Canzano con 1 milione e 65 mila euro di finanziamento;

provinciale 34 e 34/a in un lungo tratto che attraversa i comuni di Castiglione Messer Raimondo, Bisenti, Arsita e Montefino: in questo caso il finanziamento ammonta a oltre 3 milioni di euro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 368 volte, 1 oggi)