SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giovedì 7 dicembre, alle ore 18, presso Accademia Risorgimento, è in programma “Autoritratti in vecchiaia – 2 Rembrandt (1606-1669) Dalla Vanitas al Pathos”.

Presenti all’evento, organizzato dal Club degli incorreggibili ottimisti, il gerontologo Domenico Sabatini e lo psichiatra Alessandro Carano.

La vita di Rembrandt fu una parabola a rapidissima ascesa verso il successo fino ai 40 anni, per poi dirigersi verso un precipitoso declino, con una catastrofe economica e una forte solitudine fino alla sua morte, avvenuta a 63 anni.

Vanitas” definisce e richiama il primo periodo della sua biografia; “Pathos“, invece, raffigura la sua fase di declino, con i devastanti effetti del tempo e, soprattutto, della vita vissuta.

Sabatini, durante l’incontro a San Benedetto del Tronto, in Via Risorgimento 32, metterà a confronto i due autoritratti, soffermandosi soprattutto sul pathos degli ultimi; Carano approfondirà gli aspetti emblematici della personalità di Rembrandt, ripercorrendo le cause che lo hanno portato al ritiro dalla scena sociale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 153 volte, 1 oggi)