SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Oltre l’orizzonte” è il titolo della mostra  personale di Assunta Cassa in programma dal 2 al 13 dicembre alla Palazzina Azzurra di San Benedetto del Tronto. L’inaugurazione è prevista per sabato 2 dicembre alle 17 con la presentazione critica del filosofo e critico d’arte Giuseppe Marrone e gli interventi di Annalisa Ruggieri, Assessore alla Cultura del Comune di San Benedetto del Tronto e Rossella Frollà, critico letterario e poeta. Presenterà l’evento Luca Sestili.

L’allestimento propone circa 50 opere, divise per sezioni che identificano i riferimenti iconografici della ricerca pittorica di Assunta Cassa: la sezione “Libertà”, dominata dal color indaco, la sezione “Io ti vedo”, caratterizzata dal colore arancione, “Non solo tango”, sezione dominata dal colore rosso, la sezione “Le cassette”, rappresentata dal colore blu. Inoltre saranno presenti anche alcuni acquerelli dell’artista. La mostra è stata di recente proposta nella città di Foggia dove ha riscosso un grande interesse e ampia partecipazione.

Nella mostra sarà esposta l’opera “Metaphors. Alphonso Johnson” realizzata su commissione per la copertina del nuovo disco “Metaphors” del musicista statunitense Alphonso Johnson, e i brani del suo cd faranno da colonna sonora dell’evento.

L’esposizione è accompagnata da un ricco catalogo monografico a cura di Giuseppe Bacci con saggi di Giuseppe Marrone, Anna Soricaro, Rossella Frollà e corredato da fotografie di Emanuele Santori.

E’ previsto per l’8 dicembre un aperitivo musicale con “Attenti al loop”, chitarra voce sax e loop by Andrea Galosi e Guido Porrà .

La mostra sostiene  l’Associazione Solidarietà per l’Infanzia e osserverà i seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L’ingresso è libero.

“Assunta Cassa – scrive Giuseppe Marrone – è dinamismo, movimento, dalle sue opere arriva un profumo sensuale che sa del ricorrersi delle passioni del ballo, ma non solo. Spesso, come critico e come amico dell’artista, ho colto questa vertigine emotiva, questo plesso che produce nel fruitore un attacco emotivo”.

Pugliese d’origine e marchigiana d’adozione, laureata in economia e commercio, Assunta Cassa ha lavorato in diversi settori fino a quando un progetto di collaborazione con i Musei Piceni le fa sentire il richiamo dell’arte. Frequenta botteghe d’arte scoprendo il suo forte senso del colore e delle forme. Inizia ad esporre nel 2011 nelle Marche e poi in Veneto, Toscana e Puglia. Partecipa a collettive ed iniziative artistiche in diverse città italiane. Nel 2014 e 2015 espone al Salon Art Fair Shopping Carrousel du Louvre a Parigi e poi a Bratislava e a Tokyo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 89 volte, 1 oggi)