MONTEPRANDONE – Nell’ambito delle iniziative in programma per la Festa del Patrono San Giacomo della Marca, domani sabato 25 novembre, alle 10, nella sala delle vetrate del Santuario Santa Maria delle Grazie e San Giacomo della Marca di Monteprandone, si svolgerà la Giornata di Studi dal titolo “Sulle tracce di San Giacomo della Marca in Bosnia”.

La giornata di studi è stata organizzata dal Centro studi San Giacomo della Marca (costituito dal Comune di Monteprandone, la Banca Picena Truentina e la Provincia Picena San Giacomo della Marca dei Frati Minori), e il patrocinio del Santuario San Giacomo della Marca, del Centro Studi San Giovanni da Capestrano e della Biblioteca storico francescana e picena di Falconara.

Dopo i saluti del sindaco di Monteprandone Stefano Stracci, del Ministro Provinciale dei Frati Minori Padre Ferdinando Campana e del Guardiano del Santuario Padre Silvio Capriotti, interverrà la prof.ssa Lejla Nakas docente di Storia delle lingue sud-slave e letteratura medievale all’Università di Sarajevo. La Nakas presenterà il suo studio su alcuni frammenti slavi presenti in uno dei codici di San Giacomo della Marca, testimonianza della presenza del frate nelle regioni balcaniche quando svolgeva l’incarico di Visitatore e Commissario generale dei francescani della Vicaria di Bosnia. A seguire il dott. Francesco Nocco dell’Università di Bari si soffermerà sui temi magici e folkloristici raccolti nei suoi sermoni predicati in Bosnia dal frate di Monteprandone.

In conclusione il prof. Padre Lorenzo Turchi dell’Istituto Teologico di Assisi illustrerà l’itinerario di Giacomo e l’epistolario scritto durante il suo passaggio nelle città visitate, mostrando la recente scoperta di un taccuino inedito contenente delle lettere del Monteprandonese, custodito nella Biblioteca storico-francescana e picena “S. Giacomo della Marca” a Falconara Marittima. L’incontro è moderato da Francesca Bartolacci dell’Università di Macerata.

L’evento è aperto alla cittadinanza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 111 volte, 1 oggi)