SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Ritrovato in Calabria Stefano De Luca, il 33enne di Sant’Egidio alla Vibrata del quale non si avevano più notizie da lunedì scorso. Ad intercettarlo, all’interno della stazione ferroviaria di Reggio Calabria, sono stati gli uomini della polfer allertati dal protocollo di ricerca per le persone scomparse, attivato nei giorni scorsi dalla prefettura di Teramo. Il giovane, che fa l’operaio in una ditta di materiale edile di Sant’Omero, si trovava su una panchina dello scalo ferroviario del capoluogo calabrese e gli agenti lo hanno trovato tranquillo e in buone condizioni di salute. Ha anche espresso immediatamente il desiderio di tornare a casa e, in breve tempo, sono stati allertati i familiari (Stefano vive a Sant’Egidio alla Vibrata con il padre e fratello) i quali si sono messi subito in viaggio per andare a recuperarlo. Una vicenda che si conclude con un lieto fine anche se resta ancora da chiarire il motivo che ha spinto il 33enne ad allontanarsi volontariamente da casa: nella serata di lunedì scorso, infatti, Stefano si era fatto accompagnare da un amico a Teramo per prendere un pullman di linea per Roma facendo perdere subito dopo le proprie tracce. Della scomparsa del giovane operaio se ne era parlato anche mercoledì scorso all’interno della trasmissione televisiva “Chi l’ha visto?”, andata in onda su Rai 3, e le ricerche, da parte delle forze dell’ordine, erano state estese su tutto il territorio nazionale. La Procura aveva anche aperto un fascicolo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.673 volte, 1 oggi)