SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “In un fatto semplice e famigliare come il fare la spesa al supermercato c’è la possibilità, con un piccolo sacrificio personale, di aiutare concretamente milioni di poveri”: così il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza Episcopale italiana, ha definito la partecipazione popolare alla Giornata della Colletta Alimentare del Banco Alimentare, giunta alla sua ventunesima edizione e che si svolgerà sabato 25 novembre.
Nelle Marche, lo scorso anno sono state raccolte 230 tonnellate di generi alimentari, 31 in provincia di Ascoli Piceno. Quest’anno, in provincia di Ascoli Piceno, aderiranno alla raccolta 56 punti vendita, lo stesso numero dell’edizione 2016 con la presenza del Tigre di Acquasanta, che tornerà a partecipare dopo il sisma del 2016.
Promossa dalla Fondazione Banco Alimentare, la Colletta vedrà impegnati su tutto il territorio nazionale in quasi 13.000 supermercati ben 145.000 volontari che inviteranno a donare alimenti a lunga conservazione distribuiti a 8.035 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) le quali aiutano più di 1.585.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 135.000 bambini fino a 5 anni.
Le donazioni di alimenti ricevute in quel giorno andranno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera grazie alla sua attività quotidiana, combattendo lo spreco di cibo, oltre 66.000 tonnellate già distribuite quest’anno.
Il responsabile provinciale Massimo Capriotti ha confermato che, anche nel 2017,  l’Esercito Italiano fornirà per la giornata uomini e mezzi, per la precisione un camion e quattro mezzi “Doblò”, oltre ad effettuare durante la settimana a sua volta una raccolta nella caserma di Ascoli Piceno, così come faranno i detenuti della casa circondariale di Marino del Tronto, alcuni dei quali saranno inviati al Magazzino di San Benedetto con un permesso premio. In entrambi i casi, i frutti della raccolta saranno consegnati al Banco Alimentare nella giornata di sabato 25 novembre”.
Questo importante evento, che gode dell’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, a livello nazionale è reso possibile grazie alla collaborazione dell’Esercito Italiano e alla partecipazione di decine di migliaia di volontari aderenti anche all’Associazione Nazionale Alpini, alla Società San Vincenzo De Paoli, alla Compagnia delle Opere Sociali.
Main sponsor: Intesa Sanpaolo e Banca Prossima (la Banca del Gruppo Intesa Sanpaolo interamente dedicata al Terzo Settore) e UnipolSai Assicurazioni. Sponsor: Eni. Sponsor tecnico: Poste Italiane.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)