MONTEPRANDONE – Sfatare il tabù. Dopo quasi 8 mesi. Fin troppo chiaro il proposito che tormenta l’Hc Monteprandone, anche se di fronte ci sarà la vicecapolista del girone C di serie A2, il Rapid Nonantola.

L’ultima vittoria dei versi risale all’inizio aprile scorso, al Colle Gioioso, contro Vasto (45-21). Da allora, ultima sfida casalinga in serie B, appena 2 pareggi, l’ultimo nella sfida di Massa Marittima. Viatico da far fruttare, se possibile.

Non sarà facile: sabato 25 novembre, alle 18, l’Handball Club dovrà vedersela contro la seconda della classe, quel Nonantola voglioso di riscattare l’unico capitombolo stagionale (a Bastia, di un solo punto).

Insomma, compito sempre complicatissimo, ma presto o tardi Monteprandone dovrà sbloccarsi. Coach Andrea Vultaggio spera sia davvero la volta buona. E sono tutti disponibili per l’ottava tappa del campionato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 40 volte, 1 oggi)