SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come concordato nella riunione del pomeriggio del 14 novembre, personale della Polizia Municipale, del settore Manutenzione Opere pubbliche e Volontari di Protezione civile hanno assicurato senza soluzione di continuità un presidio del territorio comunale in relazione all’annunciato aumento della pioggia.

Verso l’una il Comandante della Polizia Municipale ha disposto, sulla base dei rapporti delle pattuglie dislocate in città, la progressiva chiusura di diversi sottopassi (via Brodolini, via Monfalcone, via Serao) che poi sono stati gradualmente riaperti a partire dalle 4. Presidiati i soliti punti critici (rotonda di Porto d’Ascoli, viale Colombo – zona Ballarin, zona Agraria) dove sono state disposte chiusure temporanee. Per la prima volta si è verificato un significativo allagamento del tratto di Statale a nord della caserma dei Vigili del Fuoco.

Il sindaco Pasqualino Piunti, che è sempre rimasto in costante contatto con gli uomini in servizio, dopo un’attenta valutazione dell’evoluzione della situazione dal pomeriggio in poi, ha infine deciso di non emanare alcuna ordinanza di chiusura scuole come avvenuto in alcune località, anche vicine, dell’Abruzzo.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.954 volte, 1 oggi)