SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – Fra un mese sarà tempo della tradizionale fiera prenatalizia di Santa Lucia, appuntamento sambenedettese ormai classico che richiama sempre una folta presenza da tutta la provincia e non solo. In qualche edizione passata, quando il 13 dicembre cadeva nel fine settimana, la fiera si è trasformata in una due giorni di shopping e in qualche maniera accadrà anche quest’anno visto che il 13 dicembre, un mercoledì, sarà preceduto dall’altrettanto classico appuntamento col mercato.

E in questi giorni Comune e sportello commercio sono in grado di prevedere anche i numeri di questa edizione 2017 che presentava, per quanto riguarda gli espositori, una importante novità: per questa edizione infatti i commercianti non dovevano inoltrare la solita richiesta e attendere le graduatorie, ma partecipare a un bando che permetteva di aggiudicarsi un posto alla mostra mercato per ben 12 anni.

Il problema è che soltanto 140 espositori hanno risposto all’avviso pubblico, su un totale di 233 stalli disponibili per tutto il centro cittadino. Dal Comune però fanno sapere che i numeri dell’edizione 2017 non rischiano di diminuire, nonostante l’inconveniente e ci si aspetta come ogni anno almeno 220 bancarelle. Chi non ha risposto al bando, infatti, sarà inserito nella lista di commercianti come “spuntista” si dice in gergo commerciale, laddove uno spuntista è infatti chi occupa un posto già previsto dai regolamenti comunali ma non occupato, libero per l’occasione.

(Letto 685 volte, 1 oggi)
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 685 volte, 1 oggi)