TERAMO – Circa 4 mila persone, tanta gente comune oltre a rappresentanti di associazioni e sindacati: la manifestazione “Sull’acqua trasparente”, organizzata a Teramo dall’osservatorio indipendente per l’acqua del Gran Sasso, ha sorpreso gli stessi organizzatori per la grande risposta di partecipazione.

“E’ il nostro più grande successo – ha detto Massimo Fraticelli – oltre al fatto che la politica oggi ci sta guardando: hanno risposto i cittadini, quelli che dell’acqua sono i proprietari, per ribadire che l’acqua non è di chi deve lucrarci, ma della comunità e dei territori”. Il serpentone di persone si è snodato dai giardini pubblici Gambacorta e lungo corso San Giorgio fino a piazza Sant’Anna, scelta per gli interventi dal palco.

“Abbiamo ribadito che vogliamo una seria e decisiva messa in sicurezza dell’acqua del Gran Sasso e che i finanziamenti pubblici vengano effettivamente utilizzati e non sperperati come gli 80 milioni serviti finora”. Presenti anche una ventina di sindaci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 174 volte, 1 oggi)