SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tanti tifosi, parecchi giornalisti e pure due dirigenti (il Ds Francesco Panfili che lo ha introdotto e il Dg Andrea Gianni) ma alla presentazione di Ezio Capuano era assente la proprietà. Franco Fedeli, come sempre durante la settimana lavorativa, era “prigioniero” degli uffici Elite di Pomezia e quindi assisterà alle prime parole, e soprattutto ai primi fatti di Capuano direttamente a Ravenna domani pomeriggio, dove il patron romano ci ha assicurato che sarà presente.

Chi invece non era presente ma ha seguito sui mezzi di informazione la presentazione di Capuano è l’Ad rossoblu Andrea Fedeli, che raggiunto al telefono dalla nostra redazione ci è parso abbastanza ottimista. “Credo che sia l’uomo giusto per noi in questo momento, la speranza almeno è quella” sottolinea il dirigente rossoblu.

Andrea Fedeli, che mentre parlava con noi stava assistendo a Porto D’Ascoli-Pergolettese (finita 5 a 2 ma in quel momento i biancazzurri conducevano per 4 a 0 dopo mezz’ora di gioco) visto che nella formazione di casa giocano due prodotti del vivaio rossoblu (Emanuele Renzi e Francesco Antonelli) ci è parso piuttosto impressionato anche dalla decisione di ieri, presa dal neo mister, di far allenare la squadra anche di sera: “Lo capisco, non voleva perdere tempo e sfruttare il più possibile il lavoro coi ragazzi”. Insomma la proprietà sembra ottimista. Come sempre, però, il responso e le sensazioni definitive sarà il campo a darle.

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.277 volte, 1 oggi)