SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da quando il suo nome è stato associato alla squadra tanti fra noi tifosi dei colori rossoblu ci siamo immaginati come potrà essere la Samb sotto la gestione Capuano. Spesso accorto e autore di formazioni difensive, l’eccentrico mister salernitano ha fatto del 3-5-2 il suo credo più recente. In riva all’Adriatico il suo modulo potrebbe trovare degli interpreti in grado di valorizzarlo e con esso valorizzarsi.

E visto che gli italiani (e anche i sambenedettesi in quanto tali) sono tutti allenatori della propria squadra di calcio, abbiamo deciso di mettere in panchina un tifoso rossoblu nonché nostro appassionato lettore. Ecco allora la formazione rossoblu sotto la gestione di Ezio Capuano che ha pensato “Catwal”.

In porta ovviamente Vincenzo Aridità mentre la difesa è composta da Conson, Damonte e Patti. La linea a cinque di centrocampo è costituta da Rapisarda a destra e Valente a sinistra (solo in casa però precisa il nostro tifoso-allenatore, in trasferta gioca Tomi) mentre in mezzo Bacinovic farebbe il playmaker e con questo modulo “dovrebbe dare il meglio” precisa Catwal “come quando l’anno scorso pescava Mancuso, con Capuano pescherebbe gli esterni in inserimento”. Un modulo poi, che per il nostro personale mister, valorizzerebbe lo sloveno che adesso è costretto a giocare sul corto e a rischiare di perder palla perché Troianiello, a differenza di quanto farebbe Rapisarda, “porta molto palla”.

Le mezze ali sarebbero Vallocchia (“che farebbe da copertura quando Valente arriva sul fondo e si proporrebbe, in altre situazioni di gioco, per la stoccata da fuori area”) e Gelonese che con i suoi inserimenti il nostro lettore vede perfetto per liberare tutto il potenziale di Vittorio Esposito, che assieme a Luca Miracoli comporrebbe l’attacco.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.533 volte, 1 oggi)