AGGIORNAMENTO ORE 21 “Ci sentiamo domani mattina” dicono al telefono il direttore generale Andrea Gianni e il presidente della Samb Franco Fedeli. Nessuna ufficialità in serata sul nome del nuovo allenatore: c’è Eziolino Capuano il cui nome circola con insistenza ma non vi sarebbe ancora nulla di ufficiale. “Non abbiamo alcuna lista” spiega Gianni a fronte della nostra domanda se Capuano è l’allenatore favorito dopo la convulsa giornata che ha portato all’esonero di Moriero. Altri contatti vi sono stati come potete leggere di seguito ma gli altri nomi in ballo, oltre a Capuano, restano Sanderra e Sottili.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Moriero non è più l’allenatore della Samb e in queste ore c’è la corsa a capire chi potrebbe essere il nuovo allenatore dei rossoblu. E’ circolato il nome di Stefano Sanderra, che tornerebbe sulla panchina della Samb dopo qualche mese.

Ma c’è una pazza idea: Ezio Capuano, già allenatore del Modena ma da cui potrebbe facilmente liberarsi visto che i canarini sono stati radiati dal campionato. Contatti anche con Stefano Sottili, ex difensore e allenatore ad Arezzo fino ad un anno fa.

E’ stato fatto anche un pensiero su Luigi Cagni, storico capitano della Samb che per esperienza, carisma e conoscenza dell’ambiente potrebbe essere il nome ideale. Il mister però, pare non sia disponibile a subentrare in corsa. Probabilmente Gigi sarebbe l’allenatore ideale ma, dopo aver salvato un anno fa il Brescia, in questo momento altre squadre cadette lo staranno interpellando. Secondo noi potrebbe scendere di categoria ma per una squadra fatta da lui sin dalla preparazione estiva. Magari sarà per il prossimo anno.

Ci sarebbe poi anche la suggestione di un ritorno di Stefano Colantuono, avvistato proprio con Fedeli allo stadio oggi. Il mister romano è libero da quest’estate (dopo che ha interrotto il rapporto col Bari) ma anche per lui quasi certamente la ‘discesa’ in serie C è ancora prematura. Un nome che si è fatto, quello di Serse Cosmi, trova la rispondenza anche del presidente che l’avrebbe contattato ma l’ex allenatore del Trapani avrebbe declinato.

Certamente la società rossoblu farà del tutto per rimettere la Samb in corsa per i primi posti perché è il motivo principale per cui la famiglia Fedeli decise, tre anni fa, di venire alla Sambenedettese. Se nel dopo Palladini certe sue dichiarazioni “Fate i buoni che potrei anche lasciare” potevano avere motivazioni valide, ora non più perché la gente sambenedettese ha imparato a conoscerlo e lo apprezza nella sua totalità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.852 volte, 1 oggi)