SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Un incredibile autogol di Miceli dopo una dormita difensiva condanna la Samb alla seconda sconfitta interna dell’anno. L’ambiente già provato dopo le ultime uscite rischia la crisi.

16 e 35 FEDELI A COLLOQUIO CON MISTER E DIRIGENZA. 

Le interviste post partita sono in ritardo, il presidente dovrebbe essere a colloquio con il resto della dirigenza. Il momento è delicatissimo e siamo in attesa di sapere chi parlerà. Se qualcuno parlerà.

Alle 16 e 40 siamo ancora in attesa di avere qualcuno in conferenza stampa, si prolunga il colloquio che Franco Fedeli starebbe avendo con Andrea Gianni e il resto dei dirigenti.

ORE 16 E 45 FEDELI: “MORIERO SI E’ DIMESSO“.

Alle 16 e 45 è il presidente Fedeli che inizia la conferenza stampa annunciando le dimissioni di Francesco Moriero. “Non potevo non accettare le sue dimissioni, purtroppo nel calcio le cose vanno così. E’ uscito come è entrato, da signore. Mi dispiace perché rimane una brava persona. Ci dobbiamo muovere in fretta per trovare un sostituto.

Il presidente poi lancia un monito forse indirizzato anche ai calciatori: “Forse ho firmato qualche contratto troppo facilmente quest’estate”.

Sul nuovo allenatore: “Ancora non ci ho pensato al nuovo allenatore, ma al mister che verrà chiederò di far giocare la squadra migliore e non dar retta ai nomi”.

ORE 17 CAMBIA TUTTO, MORIERO ESONERATO. FEDELI: “SONO STANCO”.

Dietrofront clamoroso, Moriero avrebbe cambiato idea sulla buonuscita su cui si era accordato con la società al momento della presentazione, e contestuale accettazione, delle dimissioni. Fedeli quindi torna davanti alla stampa per annunciare l’esonero del mister e del vice Cudazzo. Cambia la forma ma la sostanza resta: Moriero non è più l’allenatore della Samb.

Poi il presidente si lascia andare a una amara considerazione, che tutto l’ambiente spera sia dovuta al momento: “Non so se faccio un altro anno, questa è stata una mazzata, sono stanco”.

 

 

Il resto delle interviste.

 

Michael Cia: “Abbiamo fatto una buona partita contro un avversario forte, li avevamo studiati bene. Abbiamo fatto tanti punti in casa, questo è il primo successo in trasferta ed è molto importante. Continuiamo su questa strada.”

Paolo Zanetti (allenatore del Sudtirol): “Siamo molto soddisfatti, vincere in questo campo contro questa squadra è un motivo di soddisfazione. Credo che abbiamo fatto la prestazione che dovevamo fare, attenta e concentrata. La Samb doveva vincere. Immaginavo che la Samb volesse riscattarsi e siamo partiti un po’ più accorti nel primo tempo. Sapevo che la pressione che avevano, nel secondo tempo poteva fare un brutto effetto alla Sambenedettese e allora abbiamo rischiato un po’ di più”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 7.442 volte, 1 oggi)