PESCARA – Sit-in dei parenti delle vittime di Rigopiano davanti alla Prefettura di Pescara.

Con lo slogan “Io sto con Matrone” manifestano solidarietà al giovane di Monterotondo (Roma), uno dei superstiti della tragedia del 18 gennaio scorso, segnalato alla Procura dal prefetto di Pescara Provolo dopo la sua visita a sorpresa, il 18 ottobre, nell’ufficio della funzionaria della Prefettura che non aveva creduto all’allarme ricevuto telefonicamente sulla valanga. Tra le vittime anche la coppia di Castignano, Marco Vagnarelli e Paola Tomassini.

“Ringrazio il Comitato Vittime per aver organizzato questo a mia insaputa. Siamo diventati una famiglia” le parole riportate dall’Ansa di Giampaolo Matrone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)