GROTTAMMARE – Continua con successo la sezione dedicata interamente al teatro della 23a stagione dell’Associazione Culturale Blow Up di Grottammare, intitolata “Qualunque cosa pensi, Pensa il contrario”: martedì 7 novembre, alle ore 21.15 presso il Teatro dell’Arancio di Grottammare Vincenzo Di Bonaventura in “Manzoni, l’uomo, l’artista”.

Il Recital si occupa, questa volta, del quotidiano della vita di Manzoni: del suo rapporto con la moglie e con la madre, delle sue occupazioni quotidiane, dei suoi figli, della sua conversione, della sua testimonianza epistolare. All’interno del Recital, come uno specchio della visione, vivono, presenti, i personaggi del capolavoro manzoniano: Renzo, Lucia, Frà Cristoforo, l’Innominato, Don Rodrigo, Don Abbondio, la Monaca di Monza… Personaggi che quasi interagiscono con il suo isolato convivere il giardino, la casa, l’orto, le abitudini, come se un mondo rappacificato coabitasse col suo opposto. Il tormento personale e la misericordia divina aleggiano presenti in tutto l’arco della sua lunghissima vita sopravvissuta a quella dei suoi undici figli.

La ricchissima rassegna teatrale Officina teatrale – La macchina attorriale, si articola in 20 appuntamenti fino a luglio e prevede un percorso attento e articolato sui grandi della letteratura dell’otto-novecento.

Ingresso euro 5 con tessera-abbonamento Fic 2017/2018 rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro e che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso.

La tessera Fic consentirà poi di partecipare liberamente a tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna culturale e cinematografica; per gli appuntamenti teatrali il prezzo del biglietto continuerà ad essere di 5 euro a serata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 175 volte, 1 oggi)