CUPRA MARITTIMA – Si è appena concluso il tradizionale appuntamento cuprense “Castagne al Borgo” presso il borgo antico di Marano e il gruppo Amici di Beppe Grillo coglie l’occasione per esprimere la propria opinione a riguardo; non certo con l’indole di chi vuole togliere le castagne dal fuoco all’organizzazione.

“La manifestazione di quest’anno ha molto deluso i tanti affezionati – dichiara la portavoce Elena Russo – . La disorganizzazione è stata incredibile a cominciare proprio dalle castagne, che alle 18 erano già finite. La navetta da piazza Libertà in servizio fino alle 21.30, alle 20 era già stata sospesa. A detta di chi ha interpellato in tal senso la Polizia Municipale, la navetta non era sicura a causa della scivolosità dell’acciottolato. Ma qualcuno forse avrebbe dovuto chiedersi come avrebbero poi fatto i malcapitati rimasti su a scendere a piedi dal Paese Alto senza scivolare. Possibile che chi organizzi una manifestazione che si tiene a novembre non pensi che possa piovere?”

Continua la grillina: “Il confronto con altre manifestazioni analoghe sorge spontaneo. Alla sagra di Montemonaco diluviava (altro che la pioggerella di ieri sera!) eppure la sagra si è tenuta regolarmente e con grande successo. Non sono poi passate inosservate le condizioni della strada interrotta per lavori, che ha creato non pochi disagi ai visitatori e possiamo solo immaginare cosa siano costretti a sopportare i residenti che da oltre sei mesi vivono quello che è ben più di un semplice ritardo. Scarso il livello di pulizia, con bottiglie e rifiuti abbandonati un po’ dovunque e la cosa è ancor più rimarchevole proprio per la bellezza di una cornice tanto suggestiva quanto vulnerabile”

“Un peccato – conclude la Russo – anche perché il comitato di ‘Castagne al Borgo’ ci aveva abituato ad un’organizzazione impeccabile e sarebbe utile capire che cosa non ha funzionato quest’anno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 755 volte, 1 oggi)