MODENA – Il Modena, che dall’estate vive un incubo societario che, dopo le gestione Caliendo è solo peggiorato con la temporanea acquisizione di Aldo Taddeo, sembra spacciato.

Il club canarino infatti, a causa dello sciopero dei calciatori che non vengono pagati da più di quattro mesi, oggi non scenderà in campo a Santarcangelo andando incontro alla quarta partita persa a tavolino in sequenza e inevitabilmente alla radiazione dal campionato, che Gravina dovrebbe ufficializzare in settimana.

Finisce dunque nel peggiore dei modi una vicenda che aveva avuto le sue ripercussioni anche a San Benedetto, visto che i rossoblu, che il Modena l’avevano incontrato e battuto alla prima di campionato, andranno quasi sicuramente incontro a un -3 in classifica. Saranno infatti probabilmente annullate tutte le vittorie (a tavolino e sul campo) che le squadre del girone hanno ottenuto contro gli emiliani.

Sul “caso Modena”, una settimana fa, si erano espressi con opinioni anche un po’ diverse prima Francesco Moriero (CLICCA QUI) e poi Vincenzo Aridità (CLICCA QUI).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 610 volte, 1 oggi)