SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come in un rush finale alle elezioni, il ballottaggio “principe” di Vicenza-Samb potrebbe essere condizionato da qualsiasi minimo fattore esterno. E allora potrebbe succedere che la Samb, che per Vicenza parte senza Luca Miracoli, lasci magari decidere alla pioggia chi far giocare fra Di Massimo o Sorrentino.

Al “Menti” domani pomeriggio dovrebbe riversarsi un bell’acquazzone, un particolare che potrebbe spingere Francesco Moriero a optare per un centravanti col “4×4” piuttosto che affidarsi all’esperimento “falso nueve” che vedrebbe Alessio Di Massimo agire al centro dell’attacco con altri due piccoletti come Troianiello e Valente, per fare due papabili nomi.

Sorrentino o Di Massimo dunque? Sembra questo il dubbio principale in casa Samb a 24 ore dalla partita col Vicenza. Certo, anche in mezzo al campo si potrebbe riproporre la sfida per un posto fra Bove e Bacinovic, che ormai danno le stesse garanzie di qualità. E se il carisma dello sloveno potrebbe fare la differenza nella scelta, altrettanto potrebbe dirsi della “balbuzie” con cui l’ex Palermo ha affrontato questo scorcio di campionato e altrettanto ancora potrebbe essere determinante la fame e la sana incoscienza che il baby scuola Juve sembra avere dalla sua.

Dall’altra parte c’è un Vicenza che è alla caccia spasmodica di una vittoria, che sarebbe la prima dopo un punto in quattro partite e che saluterebbe alla grande il probabile cambio ai vertici societari; uno scorcio di sereno in una piovosa domenica (come direbbe il meteo) in mezzo a un tempestoso autunno per il calcio vicentino. Il problema è che i punti di riferimento che dà Alberto Colombo sono precari quanto il suo equilibrio sulla panchina biancorossa, che è stato a un passo dal salutare questa settimana. L’ex allenatore della Reggiana ha infatti provato un inedito 3-5-2 in allenamento, provando parimenti a discostarsi dal 4-3-3 che ha utilizzato praticamente senza soluzione di continuità fino ad ora. Salifu sembra pronto a essere schierato da titolare mentre, con entrambi i moduli, è stato provato a destra l’esperto Pietro De Giorgio (classe 1983). Capitan Giacomelli invece, sarà in campo probabilmente solo nel 4-3-3 e se sarà 3-5-2 la coppia d’attacco designata è quella composta da Comi e Lanini.

E allora proviamo ad abbozzare le due formazioni di domani. Dando due versioni del Vicenza.

Vicenza col 4-3-3…

Valentini

Bianchi  Crescenzi Milesi Beruatto

Tassi Romizi Salifu 

De Giorgio Comi Giacomelli (Lanini)

… e Vicenza col 3-5-2

Valentini

Bianchi Crescenzi Milesi

De Giorgio Tassi Romizi Salifu Beruatto

Comi Lanini

 

Samb (4-3-3)

Aridità

Rapisarda Conson Patti Tomi

Gelonese Bove Vallocchia

Troianiello Sorrentino (Di Massimo) Valente

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 934 volte, 1 oggi)