SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ arrivata l’applicazione che rivoluzionerà il mondo dell’arte. L’idea, realizzata dall’azienda VendereQuadri (VQ16), è realtà solo da poche settimane ma sta già diventando “virale”. Per scaricarla è sufficiente effettuare la ricerca su google dal proprio smartphone digitando “artist rating”. L’applicazione consente, scattando una fotografia all’opera pittorica o scultorea ed inserendo alcune semplici informazioni bi base, di calcolare il valore della stessa grazie ad un algoritmo che rende accessibile a tutti la possibilità di diventare “esperti d’arte”.

L’Artist Rating di VendereQuadri è infatti un sistema che permette di determinare un coefficiente per tutti gli artisti da cui trarre il prezzo di mercato.

L’azienda VendereQuadri (VQ16) ha la propria sede a Porto d’Ascoli in via Pontida 6. Creata da Pierluigi Polidori e Nazzareno Trevisani, si occupa di intermediazione di opere d’arte ed è riuscita in un’impresa non da poco: fondere in un’unica realtà arte e tecnologia (web 2.0).

In sostanza VQ16 crea e mette a disposizione servizi destinati a chi vuole vendere o acquistare opere d’arte, con un occhio di riguardo per gli artisti emergenti, a cui offre la possibilità del tutoraggio. Per quanto riguarda gli artisti, sono diverse le attività a loro dedicate: valutazione delle opere, mostre on line, calcolo del coefficiente sulla base del loro curriculum e del proprio estro artistico.

La prima versione del sito www.venderequadri.it risale a 6 anni fa. Ed ora è di respiro non solo nazionale, ma internazionale, con la versione spagnola e francese. Un’idea che si è rivelata, nel tempo, di grande efficacia e  che ha saputo cogliere appieno le esigenze dell’attuale mercato.

I risvolti di questa rivoluzionaria applicazione, che permette a tutti di diventare esperti d’arte, si preannunciano come estremamente interessanti. E se il buongiorno si vede dal mattino è sicuramente possibile prevedere che da questa innovazione il mondo dell’arte può aspettarsi grandi cose.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 204 volte, 1 oggi)