MONTEPRANDONE – Tappa numero 4 della stagione, e chissà che stavolta non dica bene all’Hc Monteprandone. Ancora a secco di vittorie i verdi, fermi a quota 1 dopo il pari rocambolesco di Chiaravalle e le brucianti sconfitte contro Carrara e Parma. Girone C complicatissimo, vero, ma comunque alla portata della squadra di coach Andrea Vultaggio, che sabato 28 ottobre ospiterà la Pallamano Secchia Rubiera (ingresso gratuito).

Emiliani con appena una lunghezza in più in classifica, colpa di un avvio di campionato balbettante, ma le ambizioni sono altre rispetto a quelle dell’Handball Club. Che dal canto suo guarda alla salvezza, ma che fin qui ha collezionato più rimpianti che punti. Monteprandone proverà a invertire la tendenza in questo secondo ciack al palazzetto di via Colle Gioioso, dove all’esordio Carrara ha avuto vita dura.

Coach Vultaggio anche stavolta è senza Khouaja, ma il resto della squadra è a disposizione. Si comincia alle 18. Direzione arbitrale affidata alla coppia Kurti-Maurizzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 65 volte, 1 oggi)