SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota stampa dell’amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto.

Con sentenza numero 2357/2017 del Tribunale di Bologna, pubblicata il 25 ottobre scorso, il Comune di San Benedetto del Tronto ha ottenuto la revoca del decreto ingiuntivo del 5 giugno 2015 promosso dalla Hera Comm relativo al pagamento di tutte le utenze del Palacongressi per gli anni 2011-2012-2013. E questo nonostante il fruitore dell’energia elettrica fosse stato il gestore privato, Palacongressi srl, subentrato nella gestione del Palazzo dei congressi e pertanto obbligato a pagare tutte le utenze (oltre 50 mila euro per il periodo in questione).

Il Tribunale ha ritenuto che le utenze di fornitura energia elettrica relative al Palacongressi (e immobile sala Cedic) siano state ingiustamente addebitate al Comune con il decreto ingiuntivo revocato e ha condannato Hera Comm a restituire al Comune la somma sborsata negli anni passati più 6.500 euro di spese legali.

Il Tribunale di Bologna ha in sostanza ritenuto, su opposizione al decreto ingiuntivo reso inizialmente a favore della Hera, che fossero accoglibili le ragioni spiegate dal Comune, il quale correttamente aveva volturato, in regime di libero mercato dell’energia, le utenze dell’immobile Palacongressi alla società Palacongressi srl e comunicato correttamente la voltura alla Società distributrice.

Non appena ricevuta la bella notizia, il sindaco Pasqualino Piunti ha dato mandato al servizio legale per recuperare in bilancio tutte le somme sborsate, con azione legale esecutiva nei confronti della società Hera Comm di Bologna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 472 volte, 1 oggi)