SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – Un tifoso della Santegidiese è stato denunciato dai carabinieri durante il derby tra i giallorossi di casa e il Mosciano. Il giovane, D.G, 21enne del posto, è stato sorpreso dai militari della locale stazione mentre stava tentando di introdurre all’interno dello stadio un fumogeno proibito.
Per il 21enne è scattata la denuncia e non si esclude che la questura possa arrivare ad applicare nei suoi confronti anche il daspo, ossia il divieto di accedere ai luoghi dove si tengono manifestazioni sportive. Un provvedimento che, nel settembre dello scorso anno, sempre durante Santegidiese-Mosciano, uno dei derby più infuocati di tutta la Val Vibrata, colpì 18 tifosi, rei di aver preso parte agli scontri prima e dopo la gara.

Anche domenica scorsa, si sono verificati alcuni episodi incresciosi al termine del match, vinto dai moscianesi per 2-1. Alcuni sostenitori della Santegidiese non hanno gradito la direzione arbitrale assediando l’arbitro negli spogliatoi. La situazione è tornata alla normalità solo dopo l’intervento dei carabinieri.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 578 volte, 1 oggi)