SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quasi la metà degli iscritti al Pd sambenedettese si è recata alle urne stamattina per votare la mozione che porterà Matteo Terrani a prendere il posto, da domani praticamente, di Antimo Di Francesco alla segreteria del partito a livello provinciale.

VOTANO IN 290 A SAN BENEDETTO. L’affluenza totale alle 13 e 30 quando le urne, aperte dalle 9 e 30, si sono chiuse parla del 48, 49% di iscritti al partito che sono andati a votare la mozione-Terrani. Su 598 iscritti totali (per votare erano valide sia le tessere del 2016 che quelle sottoscritte fino al 25 settembre 2017) sono infatti andati a esprimere il loro voto (anche se il candidato era uno soltanto) nelle due sedi di via Manara e Porto D’Ascoli 290 “democratici”.

ALFONSI FELICE DEL RISULTATO. Si è trattata di “una grande prova di partecipazione e di democrazia” per il segretario cittadino Edward Alfonsi che senza giri di parole parla di “timori di una scarsa partecipazione fugati”. E in effeti questa paura aleggiava, visto che a San Benedetto non si votava per il rinnovo dei circoli (il congresso cittadino si è svolto a inizio aprile scorso), come invece è avvenuto in tutto il resto della provincia.
“Da San Benedetto viene quindi un forte sostegno a Matteo Terrani – prosegue Alfonsi – e viene anche un apprezzamento dell’accordo unitario con Simone Splendiani per il rilancio unitario di tutto il Pd Piceno”.

Questi i dati circolo per circolo:

Circolo NORD (urne in via Manara): 52,48%
Iscritti 141
Votanti 74
Voti validi 72
Nulle 1
Bianche 1

Circolo CENTRO(urne in via Manara): 36,33%
Iscritti 278
Votanti 101
Voti validi 97
Nulle 1
Bianche 3

Circolo SUD (urne alla nuova sede di Porto D’Ascoli): 64,24%
Iscritti 179
Votanti 115
Voti validi 114
Nulle –
Bianche 1

TOTALE: 48,49%

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 807 volte, 1 oggi)