Di Alessandro Maria Bollettini

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La programmazione delle attività della Palazzina Azzurra è finalmente nota. Dopo le riunioni consiliari del 19 settembre, del 26 settembre e dell’11 ottobre 2017, si è stabilito il “cartellone” per un periodo di tempo che va dal 4 novembre dell’anno corrente al 7 gennaio 2018.

A esaminare e valutare le istanze di terzi pervenute al Comune è stato il Comitato Comunale delle Arti Visive, che ha definito il calendario seguendo due principali criteri: è stato ben studiato il curriculum degli artisti candidati, inoltre si è valutato l’impatto che gli stessi avrebbero potuto portare in quanto a valorizzazzione turistica del luogo.

Alle iniziative che saranno svolte presso la Palazzina Azzurra sarà concesso il Patrocinio Comunale per favorirne lo svolgimento.

Ad esordire sarà la mostra personale di opere contemporanee, curata da Bruno Mangiaterra, dal nome “La verità è naturale”. La mostra aprirà le sue porte il 4 novembre per chiuderle il 29 dello stesso mese. Bruno Mangiaterra è nato a Loreto nel 1952 e le sue opere sono presenti in numerose Collezioni pubbliche e private. Ha inoltre ideato numerose rassegne di Arte Contemporanea e convegni culturali per Enti e Istituzioni. Mangiaterra può dirsi un protagonista della cultura artistica della nuova generazione, dopo la stagione epica della Neoavanguardia e dopo le specificità e plurali disposizioni del post-Moderno.

Pochi giorni dopo, il 2 dicembre sarà allestita la mostra “Over the Orizon”, curata da Assunta Cassa. La Cassa è soprannominata la Pittrice di emozioni. Pugliese d’origine e marchigiana d’adozione, laureata in economia e commercio, Assunta lavora in diversi settori fino a quando un progetto di collaborazione con i musei locali le fa sentire il richiamo dell’arte, scoprendo la sua passione. La mostra “Over the Horizon” può essere introdotta dalle parole di Jim Morrison: “Non accontentarti dell’orizzonte. Cerca l’infinito”. L’esposizione si svilupperà in un racconto composto di quattro elementi: la gabbia, il viaggio, gli occhi, il tango. Verrà smantellata il 13 dicembre.

A chiudere la programmazione sarà la mostra “Neutral-Ism”, curata dall’Associazione Alchimie d’Arte. Si tratta di una mostra espositiva con artisti provenienti da 51 paesi del mondo e aderenti alla corrente artistica Neutral-ism ideata dal Maestro Francesco Perilli, pittore e scultore di Nereto di fama internazionale.

Il Neutral-ism si configura e si propone quale movimento artistico multiforme, ecletticamente connaturato, che si sforza di raccogliere le tendenze più svariate, perfino contrapposte, ma non per questo inconciliabili: la posizione neutralista sostiene una scelta in cui istinto e ragione concertino e insieme conducano l’opera. Questa mostra sarà disponibile dal 17 dicembre al 7 gennaio del nuovo anno.

Non resta dunque che attendere qualche giorno per scoprire dal vivo e con i propri occhi le bellezze che la Palazzina Azzurra custodirà.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 248 volte, 1 oggi)