SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito una nota stampa del Meet Up 5 Stelle di San Benedetto e del consigliere regionale Peppe Giorgini.

Il Segretario Generale del Tar Marche ci ha notificato che la discussione nel merito del ricorso presentato dai 36 cittadini sambenedettesi contro la costruzione di un impianto di stoccaggio del gas – redatto nella parte formale e istruttoria da Peppe Giorgini, nella parte tecnica e geologica da Serafino Angelini e nella parte legale e amministrativa, su incarico del 5 stelle di San Benedetto del Tronto, dagli Avvocati Agosto Oreste e Marchese Stefania del Foro di Salerno – sarà discusso nell’udienza pubblica fissata per mercoledì 21 febbraio
2018 alle ore 9.

Da quando è nato, il Movimento 5 Stelle di San Benedetto del Tronto, si è sempre battuto e si sta battendo, per la tutela della salute e della sicurezza del nostro territorio e dei suoi abitanti. Uno degli impegni che ha visto sempre in prima linea il nostro gruppo, è stato quello di contrastare un insensato e malsano progetto speculativo, finalizzato alla costruzione di un impianto di stoccaggio gas, proprio sotto la nostra città.

Ad oggi, dopo grandi contrasti, simulate promesse e false speranze, il nostro Ricorso (n° 690/2014) resta l’unico atto di denuncia in grado di dimostrare e perseguire una serie di illegittimità che fanno capo agli antagonisti di questa travagliata vicenda.

Qualora non si riuscisse a bloccare definitivamente la realizzazione del progetto in questione, ci sarà un impatto devastante sul nostro territorio che provocherà danni irreversibili all’ambiente, alla salute dei cittadini, alla qualità della vita e al turismo, risorsa fondamentale della nostra terra.

Non potrà essere più garantita la sicurezza, il valore del patrimonio immobiliare di tutti i cittadini del comprensorio sambenedettese ma, ancor più grave sarà la perdita definitiva del tessuto socio-economico dell’intero territorio e tutto quello che abbiamo conquistato negli anni con tanta fatica, andrà perso.

Grazie al nostro ricorso anche il Comune di San Benedetto del Tronto – con Determina Dirigenziale 1132 del 12 ottobre 2017 – potrà ritornare protagonista, affiancandosi nel giudizio e proponendo un atto di intervento volontario, e ne saremo felici.

Per questo motivo il Gruppo 5 Stelle di San Benedetto del Tronto invita chiunque abbia a cuore il benessere del nostro territorio, in forma singola o aggregata, enti, operatori economici, del turismo, organizzazioni ed associazioni ambientaliste o chi ancora crede in questa fondamentale battaglia, di associarsi al nostro ricorso, depositando un atto di intervento (ai sensi art. 28, comma 2 c.d.a.). Presto daremo informazioni su come dovranno essere presentati questi atti, c’è tempo fino a trenta giorni prima dell’udienza.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 172 volte, 1 oggi)