SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ancora una sconfitta per la Fifa Security V Regio Picena nel campionato nazionale di serie C di rugby. Il quindici rivierasco è stato superato al Nelson Mandela dal Macerata Rugby con il punteggio di 28-19. Del Prete e compagni sono scesi in campo senza la dovuta e necessaria aggressività subendo subito le iniziative degli ospiti che invece hanno iniziato la gara a mille all’ora. La differenza tra le due squadre l’ha fatta proprio l’aspetto mentale e non si tratta quindi di una questione tecnica o atletica.

La conferma si è avuta nel secondo tempo, quando dopo la strigliata del tecnico Alessandro Laurenzi la formazione rivierasca è tornata in campo con ben altro atteggiamento riuscendo a realizzare subito due mete, impedendo al Macerata Rugby di giocare alla sua maniera. Quando sembrava che la partita si fosse riaperta ecco un altro black out mentale che non ha permesso alla Fifa Security V Regio Picena di rimettere in gioco le sorti dell’ incontro. Comunque c’è stata la conferma che tra le due squadre non c’è poi una così abissale differenza sotto il profilo tecnico.

Questa nuova sconfitta ha lasciato l’amaro in bocca ai duecento appassionati della palla ovale accorsi al Mandela. Nel corso di questa settimana lo staff tecnico lavorerà intensamente sotto il profilo psicologico e per arrivare così al top della condizione fisica e mentale domenica prossima, quando i ragazzi di Alessandro Laurenzi si recheranno a Chieti ad affrontare la Polisportiva Abruzzo.

Per quanto riguarda invece il settore giovanile, la formazione Under 14 dell’ Unione Rugby San Benedetto ha preso parte ad un triangolare in Ascoli comprendente anche la locale formazione e il Macerata Rugby. Dopo la sconfitta contro i bianconeri, i babies rossoblu hanno superato Macerata con il punteggio di 20-9.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 72 volte, 1 oggi)