SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presieduto dal Prefetto di Ascoli Piceno, Rita Stentella, si è tenuto il 19 ottobre presso la Sala Giunta del Comune di San Benedetto del Tronto, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Erano presenti, oltre al Sindaco del Comune di San Benedetto del Tronto, Pasqualino Piunti, i sindaci di Grottammare, Enrico Piergallini e di Cupra Marittima, Domenico D’Annibali, il Consigliere Daniele Tonelli della Provincia di Ascoli Piceno, Il Questore Luigi De Angelis, il Comandante Provinciale dei Carabinieri. Ciro Niglio, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Massimo Patrizio Paoluzi, il Comandante della Capitaneria di Porto, Alessio Morelli, Giuseppe Catalucci in rappresentanza del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Sezione Polizia Stradale di Ascoli Piceno, Nadia Carletti, i rappresentanti del Servizio Emergenza Area Vasta 5 e del Comitato Provinciale della Croce Rossa, Annarita Peroni e Orenzo Agostini, il Rappresentante dell’ANAS, Rocco D’Angelo e il Presidente di Confcommercio Fausto Calabresi e di Confesercenti Sandro Assenti.

All’esame del consesso il consuntivo delle attività poste in essere nel corso della stagione estiva, con particolare riferimento alla gestione delle manifestazioni ed eventi, all’abusivismo commerciale ed al contrasto della ‘movida’ nonché alla prevenzione e repressione dei reati, in particolare dei furti e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il Prefetto, dopo aver ringraziato il Sindaco per l’ospitalità ha sottolineato l’importanza dell’incontro odierno che consente alle Forze dell’ordine e alle Amministrazioni un costruttivo confronto anche con le Associazioni di categoria in quadro di sicurezza integrata tale da calibrare gli interventi in maniera sempre più mirata, sulla base delle esigenze riscontrate sul territorio.

Nel corso della seduta i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, hanno evidenziato che il numero complessivo dei reati risulta in diminuzione, come anche riportato recentemente dal “Sole 24 ore” e che gli episodi di criminalità diffusa non sono riconducibili alla criminalità organizzata in quanto il territorio risulta sostanzialmente scevro da reati di tipo associativo e, comunque, non si rilevano reati sintomatici della presenza di organizzazioni criminali.

Inoltre, dalle indagini delle Forze di Polizia (che hanno consentito in numerosi casi l’individuazione degli autori dei reati) emerge che gli stessi sono commessi da soggetti o bande provenienti da altre realtà territoriali e ascrivibili, pertanto, alla criminalità “esogena”, che esclude, al momento, radicamenti sul territorio. Tuttavia sempre alta è l’attenzione delle Forze dell’Ordine e vengono costantemente monitorati i luoghi di ritrovo di pregiudicati e di soggetti potenzialmente legati ad ambienti della criminalità. Numerosi sono stati infatti i provvedimenti di Foglio di Via Obbligatorio emessi dal Questore.

I Sindaci e le Associazioni di Categoria presenti hanno rilevato che nella passata stagione estiva, nonostante l’importante afflusso di presenze di turisti (contrariamente alle previsioni dovute ai recenti eventi sismici) non si sono registrate criticità a conferma dell’adeguatezza delle misure predisposte e dei dispositivi interforze programmati tra Forze dell’Ordine, Polizie locali, Vigili del fuoco e Capitaneria di Porto.

Particolarmente apprezzati sono stati i servizi anticontraffazione e antiabusivismo che, grazie ad un sinergico lavoro svolto dalle Forze dell’ordine e ad un costante flusso informativo, hanno consentito di sequestrare più di 65 mila prodotti e di risalire ad un intero capannone (anch’esso sequestrato) a Roma presso il quale gli abusivi si rifornivano di merci contraffatte. Nel corso dell’incontro è emersa tuttavia l’esigenza di implementare il controllo relativo all’attività degli esercizi pubblici nelle ore serali e notturne, soprattutto nel centro storico di San Benedetto del Tronto dove si registra un notevole afflusso di giovani in particolar modo durante i fine settimana.

A riguardo il Comitato ha convenuto di incrementare i servizi di prevenzione e di controllo attraverso una maggiore presenza delle Forze dell’ordine al fine arginare la percezione di insicurezza della cittadinanza. Il Sindaco Piunti, nell’esprimere apprezzamento per il costante lavoro svolto dalle Forze dell’ordine e per i favorevoli riscontri, ha assicurato il proprio impegno per ulteriori iniziative d’intesa con le associazioni degli esercenti e per attivare quanto prima il servizio di videosorveglianza previsto dal “Patto per la sicurezza”, stipulato l’8 gennaio del 2016, che il Comune intende rinnovare a conferma dell’attenzione che l’Amministrazione riserva al “tema sicurezza”. Infine sono stati esaminati i profili organizzativi che connotano le manifestazioni pubbliche e che richiedono, da parte degli Enti locali, una pianificazione sempre più mirata e attenta.

Il Prefetto, nel rilevare che gli eventi organizzati nel corso della stagione si sono svolti senza particolari problemi, ha ricordato la necessità di non disattendere le misure di safety e security e ha invitato i Sindaci a predisporre per tempo tutte le iniziative necessarie a garantire il sereno svolgimento delle manifestazioni anche nei prossimi mesi. In conclusione i Sindaci presenti hanno ringraziato il Prefetto per la sensibile attenzione dimostrata verso San Benedetto ed i Comuni della riviera e hanno ribadito apprezzamento per il costante impegno profuso dalle Forze dell’ordine assicurando la migliore e proficua collaborazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 345 volte, 1 oggi)