Coppa Italia Serie C, Gubbio-Samb (Stadio ‘Pietro Barbetti’ di Gubbio inizio ore 18 e 30)

Formazioni

Gubbio (4-3-3): Costa, Paramatti, Burzigotti(30′ Dierna), Piccinni, Paolelli, Pedrelli (31′ Giacomarro), Bergamini, Conti, Ciccone, Jallow(17′ st Manari), Libertazzi. Allenatore: Dino Pagliari

Samb (4-3-3): Raccichini, Rapisarda, Miceli, Di Pasquale, Ceka, Candellori(27′ st Demofonti), Damonte, Di Cecco, Trill(11′ st Esposito), Di Massimo, Valente (37′ st Sargolini). Allenatore: Francesco Moriero

Arbitro: Davide Andreini di Forlì, coadiuvato Michele Dell’Università di Aprilia e Claudio Barone della sezione di Roma 1

Marcatori: 36′ Valente (S), 41′ Candellori (S), 1′ st Burzigotti (G), 34′ st Valente (S)

Angoli: 2-4

Ammoniti: _

Espulsi: 33′ st Dierna (G)

NOTE:_

 

La partita

Primo Tempo

La Samb di scena a Gubbio dà spazio a tanti calciatori che hanno avuto poche occasioni per mettersi in mostra in questo primo scorcio di stagione. A partire dal giovane (diciassettenne classe 2000) Raccichini in porta e Ceka sul settore di sinistra per quanto riguarda il reparto arretrato. A centrocampo spazio a Kevin Candellori con Damonte e Di Cecco mentre davanti, a supporto di un Di Massimo versione “falso nueve”, agiscono un altro giovane, classe 1997, Trillò e Nicola Valente. Ancora escluso Lorenzo Sorrentino che non va neppure in panchina, suffragando forse le voci di rottura con la società. Chi vince va a Caserta il 22 novembre ad affrontare un’altra formazione rossoblu: la Casertana.

Non succede praticamente nulla per una buona mezz’ora in cui le squadre si studiano e il migliore fra i padroni di casa risulta l’ala sinistra Ciccone che è quello che impensierisce di più la difesa sambenedettese.

Al 30′ c’è la prima azione degna di nota della gara proprio con Ciccone che riesce ad andarsene con una buona gamba a Rapisarda, mette in mezzo dove arriva la deviazione immediata di Libertazzi. Il giovane Raccichini si fa trovare pronto.

Al 31′ entra Giacomarro al posto di Pedrelli nella formazione umbra che soffre un po’ a tenere le distanze fra i reparti con Pagliari che decide di affidarsi a uno degli abituali titolari del Gubbio.

GOL DELLA SAMB! Al 36′ la Samb passa in vantaggio. Rapisarda è autore di un break da puledro di razza sulla destra, arrivato all’altezza dell’area riesce a mettere in mezzo un pallone che all’apparenza sembra corto per Di Massimo ma diventa buono per Valente che con il primo controllo riesce a prendere il tempo dell’intervento a Paramatti prima di piazzare il destro sul primo palo dove Costa non può nulla. 1 a 0 Samb.

41° MINUTO: RADDOPPIO SAMB CON CANDELLORI Al 41′ Candellori insacca il pallone in rete a porta semisguarnita approfittando di una evidente incertezza di Costa che si fa trovare fuori dai pali (forse nel tentativo di uscita) proprio mentre la sfera viene recapitata a Di Massimo. L’abruzzese non ci pensa due volte e prova il pallonetto su cui lo stesso Costa prova a mettere una pezza. Niente da fare e pallone che arriva al giovane di Castorano che insacca da due passi.

Non succede praticamente più nulla nel primo tempo con Andreini che manda le squadre negli spogliatoi senza far osservare alcun minuto recupero.

 

Secondo Tempo

GOL DEL GUBBIO: 1 A 2. Al primo minuto il Gubbio accorcia le distanze. Tutto nasce da una iniziativa di Bergamini che con un tiro da fuori impegna in angolo Raccichini. Dal secondo corner dell’intera gara per gli umbri nasce la rete con Burzigotti che stacca più alto di tutti e indirizza di testa nel palo più lontano dove il giovane portiere rossoblu non può arrivare.

3′ Al terzo minuto il Gubbio addirittura sfiora il pari con la premiata ditta Ciccone-Libertazzi. Cross del primo e testa del secondo ma la conclusione è molto centrale e il portiere della Samb può bloccare senza problemi.

PALO DI VALENTE! Samb ancora molto pericolosa al sesto minuto con Valente che scatta sul filo del fuorigioco e si presenta davanti a Paramatti che ubriaca di finte. Poi il tiro sul primo palo che viene colpito in pieno. Arriva sulla ribattuta del legno Rapisarda con una staffilata che si perde sul fondo, non andando troppo lontana dal bersaglio grosso.

11′ ENTRA ESPOSITO. Il giovane Trillò assapora il campo per meno di un’ora. All’11° Moriero lo tira fuori per Esposito che un paio di minuti dopo ha pure una buona occasione per segnare, mettendo la palla alta ancora una volta dopo una grande azione di Valente sulla sinistra. Il migliore in campo finora probabilmente.

18′ PALO DI DAMONTE. Punizione di Esposito dalla fascia destra, Loris Damonte fa valere la sua struttura fisica e salta più in alto di tutti, schiaccia la palla che però finisce sulla base del palo.

27′ Mentre la Samb prova a fare gioco soprattutto con le iniziative sulla trequarti di un Esposito che sembra avere diverse licenze di svariare da destra a sinistra, finisce la partita di Candellori, in rete al 41′. Al suo posto un altro giovane: il 19 enne Marco Demofonti.

30′ Esposito smista, Valente riceve, protegge e serve Di Massimo in area, defilato e sul filo del fuorigioco. Il talento abruzzese punta Paolelli poi irrigidisce il piede e prova una “puntata” da calcio a 5 che si spegne di poco fuori.

IL GUBBIO RIMANE IN 10. Il neoentrato Dierna (in campo da appena 3 minuti al posto di Burzigotti) atterra Valente con un vero e proprio placcaggio da rugby. Andreini opta per il rosso diretto. Nell’economia della decisione la valutazione che Valente fosse proiettato da solo verso la porta.

34′ ARRIVA IL 3 A 1 PER LA SAMB. Proprio Valente va in rete dal calcio di punizione da lui stesso procurata. Il destro dell’esterno non pare irresisitibile ma Costa non lo tiene e il pallone si infila per il 3 a 1.

Al 44′ c’è tempo per una bella discesa sulla sinistra di Ceka che punta ancora Paramatti e prova il sinistro che si perde sul fondo. Buona prova del terzino albanese che dopo le belle impressioni destate in qualche scorcio di calcio agostano era rimasto fermo ai box per dei problemi fisici non riuscendo a trovare, finora, minuti sulle gambe.

COSTA EVITA IL 4° GOL. E’ Esposito al 91° a provare il sinistro, ancora sul primo palo, scaricato dopo un paio di bei dribbling. Stavolta COsta ci mette una pezza in angolo.

GAME OVER.Finisce dopo tre minuti di recupero la partita. La Samb supera il Gubbio per 3 a 1 e si prende i sedicesimi di Coppa Italia che vedranno la formazione di Moriero affrontare la Casertana allo stadio Alberto Pinto il prossimo 22 novembre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.532 volte, 1 oggi)